LE NOTE DI MN – L’analisi di una partita stellare

108

Tirna come di consueto l’appuntamento con “Le Note di MondoNapoli”, una rubrica dove analizziamo il meglio ed il peggio,il bello ed il brutto, della prestazione del Napoli. Un Napoli che fa parlare di sè come una grande squadra europea capace di battere il Liverpool e di non farsi superare in nessun occasione dal Paris Saint Germain. Gli azzurri pareggiano per 1 a 1 con un’ottima prestazione del collettivo.

Nelle cose brutte ci mettiamo solamente la gestione del primo tempo dove la squadra ha cercato di difendersi più che attaccare e si è difatti ritrovata a subire un goal proprio nei minuti finali. Una vera e propria beffa.

C’è tanto bello, invece, nella prestazione degli azzurri. A partire da un secondo tempo di altissimo livello ed intensità che porta la squadra azzurra a trovare il pareggio. In particolare ottima prova di tre azzurri: Callejon, Allan e Koulibaly. Lo spagnolo oltre a procurarsi il rigore del pareggio, è un vero guerriero che lotta su ogni pallone. Pressa alto e poi ce lo ritroviamo a recuperare palloni in difesa. Un inamovibile anche per Ancelotti e addirittura c’era chi lo voleva via a giugno.

L’altra grande prestazione si e vista grazie al duo Koulibaly-Allan. Sembra quasi diventato uno scherzo ma i due creano una diga davanti alla porta azzurra che neanche Neymar, Mbappe e compagni riescono a scardinare. Una fortuna averceli in squadra. Due veri top player!

Il Napoli è la stella di questa notte stellare. Il San Paolo gremito è l’altro volto positivo di una grande notte da Champions: Napoli ed il Napoli, quest’anno, vogliono continuare a provare questa atmosfera e queste emozioni!