LA CHIAVE TATTICA – Difesa punto debole da curare, il Napoli si affidi ad Ancelotti! Fiorentina squadra veloce con un solo punto debole…

233

La redazione di MondoNapoli si occuperà ogni settimana dei punti forti e deboli del Napoli e dei suoi rispettivi avversari cercando si “leggere” in anticipo la partita sotto l’aspetto puramente tattico.

MATCH: NAPOLI – FIORENTINA

QUI NAPOLI: Ancelotti vuole dare la scossa ai suoi dopo la brutta prestazione di Genova contro la Samp. Dovrebbero tornare tutti i titolari di inizio stagione ad eccezione di Zielinski che ha subito una botta alla caviglia al suo posto pronto l’esordio di Fabian Ruiz.
In regia torna Hamsik dopo la prova opaca di Diawara, mentre in attacco spazio al trio Insigne, Callejon e Milik con Mertens pronto a subentrare a partita in corso con eventuale cambio tattico al 4-2-3-1.

IL PUNTO DI FORZA: L’ALLENATORE – In questo momento è giusto che il Napoli si affidi anima e corpo ad un condottiero come Ancelotti che proverà a scuotere i suoi. Si ritorna alle origini col 4-3-3 pulito ed Hamsik a dettare i tempi. Se basterà non lo sappiamo ma il Napoli deve scacciare il fantasma di Sarri dalla testa ed iniziare ad essere il Napoli di Carlo Ancelotti. Carlo sa che puo’ e deve vincerla questa sfida di domani e farlo non sarà semplice per questo dovrà leggere bene la gara e mettere in difficoltà la squadra viola con intuizioni da grande allenatore.

IL PUNTO DEBOLE: LA DIFESA – Prendere 6 gol con 6 tiri nello specchio è da commedia all’italiana. C’è la variabile sfortuna certo ma è una dato preoccupante che va migliorato. In questo momento il reparto sembra slegato con un portiere (Ospina) che fa fatica a dare sicurezza, aspettando il ritorno di Meret.
Albiol e Koulibaly devono ritrovare i tempi e maccanismi dello scorso anno per assicurare la giusta protezione ad un reparto che ad oggi è l’anello debole della catena specie contro un attacco viola che presenta velocità e dinamismo con Pjace, Simeone e CHiesa pronti a mettere a dura prova la fortezza azzurra.

QUI FIRENZE: Pioli reduce da due vittorie interne con Chievo ed Udinese proverà a piazzare il colpaccio a Napoli. Grinta ed entusiasmo stanno caratterizzando la Viola in questo inizio di stagione. L’allenatore ritrova Veretout in cabina di regia mentre in attacco spazio al tridente fantasia Pjaca, Chiesa e Simeone. In porta non dovrebbe farcela LA Font spazio quindi a Dragowski.

IL PUNTO DI FORZA: VELOCITA’ – La Fiorentina va a mille causa anche l’età media bassa dei giocatori di Pioli che proveranno a prendere d’infilzata la difesa azzurra. CHiesa e Pjaca sono due autentiche schegge che daranno molto fastidio a Koulibaly e compagni. Anche a centrocampo la dinamicità di Gerson e compagni possono essere letali contro una mediana azzurra più tecnica ma meno esplosiva.

IL PUNTO DEBOLE: L’ESPERIENZA – La giovane età dei viola puo’ essere un’arma a doppio taglio. L’esperienza potrebbe giocare brutti scherzi non avendo la giusta consapevolezza dell’avversario. Ancelotti proverà a sfruttare questo punto debole per vincere una partita che sullo scacchiere tattico si prevede molto complicata. Ad oggi è l’unica pecca di una Fiorentina che in questo inizio di campionato ha mostrato ampie qualità e margine di miglioramento.