Sky, Mediaset Premium, Dazn: facciamo chiarezza sui Diritti TV e su come vedere la Serie A 2018-2019

In questi giorni, si è discusso molto sulla cessione dei diritti TV da parte delle maggiori emittenti italiane, facciamo il punto della situazione.

NASCE DAZN: Da luglio 2018, in Italia, nasce Dazn, una piattaforma di video streaming online, con la possibilità di vedere eventi live e on demand, di proprietà della Perform Group. Da quest’anno sarà possibile seguire su questa piattaforma, esclusivamente online, tutte le partite della Serie B e tre partite per turno della Serie A (anticipo del Sabato alle 20:30, anticipo della Domenica alle 12:30 e una gara delle 15:00).                  Il costo dell’ abbonamento a Dazn è di 9,99 euro al mese, con il primo mese gratuito.        Sarà possibile scaricare questa applicazione anche su Smartphone, Tablet, Xbox One, Playstation 4, Pc e Smart Tv.

Accordo Dazn – Mediaset Premium: Inizialmente, Mediaset Premium, si è tirato fuori dalla trattativa sui Diritti TV, dichiarando che non sarebbe stata interessata a trasmettere le partite di Serie A e Serie B, ma, il 15 luglio 2018, quest ultima raggiunge un accordo con Dazn sulla acquisizione delle partite trasmesse dall’emittente britannico. Infatti, dal 1° Agosto 2018, gli abbonati a Premium Calcio avranno la possibilità di accedere a Dazn senza costi aggiuntivi, mentre per i nuovi abbonati sarà possibile accedere al pacchetto Dazn – Premium al costo di 19,90 euro al mese. Mediaset quindi, oltre ad aver acquistato sei canali Sky ( Sky Uno, Fox National Geographic, Sky Atlantic, Sky Tg24, Sky Sport24, Sky Sport 1), permetterà ai propri abbonati di accedere ai servizi di questa nuova piattaforma.

Accordo Dazn – Sky: Sky, ha in esclusiva la Uefa Champions League, la Uefa Europa League e sette partite di Serie A. Inoltre, dopo trattative durate settimane, il 23 Luglio 2018, Sky ha raggiunto un accordo con Perform per la cessione delle partite in esclusiva trasmesse da Dazn. Lo ha annunciato il direttore Sport, programmi e production di Sky Italia, Matteo Mammì alla Gazzetta dello Sport: “Tutti i nostri abbonati potranno accedere a Dazn e nello specifico altre tre partite di Serie A acquisite da loro, in esclusiva in modo semplice ed immediato, oltre alle partite della Serie B”.

Grazie a questo accordo tra le due piattaforme l’applicazione di Dazn sarà integrata esclusivamente, per Sky, solo su Sky Q. Sky garantisce quindi, ai propri abbonati, dei ticket aggiuntivi da 7,99 al mese per usufruire della piattaforma Dazn. Appena Sky Q integrerà Dazn, sarà possibile accedere a questi ticket anche attraverso tablet, smartphone, console e Smart Tv.

Per chi invece è abbonato Sky, ma non possiede Sky Q, basterà pagare la stessa cifra (7,99 euro) per poter guardare le restanti partite.
Quindi, la differenza tra chi possiede Sky Q e chi no riguarda esclusivamente la comodità di integrazione sullo stesso device della piattaforma Dazn in Sky Q, gli abbonati potranno vedere infatti Dazn direttamente da Sky Q.
Chi invece non possiede Sky Q dovrà servirsi della piattaforma Dazn, ma il prezzo resta invariato, 7,99 euro anziché 9,99 euro.

Per concludere i clienti Sky avranno le restanti 3 partite settimanali al costo di 7,99 euro, la modalità di visione dipende dal possesso o meno di Sky Q.