IL PUNTO FORTE – Magico Insigne

Il Napoli asfalta il Cagliari sotto una caterva di reti e stacca la Juventus di quattro lunghezze. Bisogna però dire che la vecchia signora non aveva giocato il suo turno a causa delle avverse condizioni metereologiche che si erano abbattute su Torino. Comunque il Napoli è vivo e ritorna di prepotenza a comandare la classifica italiana. Molti giocatori azzurri sono andati al di sopra della sufficienza, quelli che si sono messi maggiormente in evidenza sono stati Hysaj, Allan, Hamsik e Insigne. Hysaj è un vero e proprio portento sulla sua fascia d’appartenenza, attacca e difende con una voracità veramente impressionante. Si fa apprezzare soprattutto come jolly prezioso nell’appoggiare l’azione offensiva. Ha sempre il controllo della situazione ed è pronto ad aiutare il compagno in difficoltà. Uno dei migliori terzini destri della storia del calcio Napoli. Grande prova anche di Allan, ormai un vero e proprio supereroe della formazione di Sarri. Sradicca palloni in quantità industriale ma è comunque molto tecnico quando c’è da mandare in porta i compagni del reparto offensivo. In questo momento non può esistere un Napoli senza il brasiliano Allan. Discreta prova pure di Marekiaro. Sembra in alcuni momenti assentarsi dal contesto della squadra, ma quando rientra è capace di prodezze balistiche veramente straordinarie, come nel caso del terzo gol al malcapitato Cagliari. Eccezionale prova anche di Lorenzo il magnifico, il vero leader tecnico della banda Sarri. E’ l’uomo assist per eccellenza, padroneggia il pallone da vero illusionista, è capace da solo di impensierire la difesa avversaria e realizza anche una rete su rigore su gentile concessione di Jorginho. Quindi il Napoli continua a dominare il torneo grazie ad un gioco di squadra spettacolare e il talento tecnico dei singoli. Facendo i debiti scongiuri, sembra proprio l’anno buono.

di Ferdinando Guma