IL PUNTO FORTE – Sblocco Mertens

Strepitosa vittoria del Napoli a Bergamo contro l’Atalanta che consente agli uomini di Sarri di sfatare il tabù orobico e mantenere salda la testa della classifica. Grande prova di tutta la squadra ma coloro che hanno giocato una spanna sopra gli altri sono stati Reina, Allan e Mertens. Per quanto riguarda Reina, il portierone azzurro ha giocato una partita attenta e grintosa, evidenziandosi soprattutto per un paio di interventi al limite del prodigioso. Ritorna quindi da mattatore dopo la pausa, facendo dimenticare qualche svarione di troppo commesso nella prima parte di stagione. Eccellente gara, come spesso succede, anche di Allan. Il brasiliano è diventato la vera anima pulsante della formazione azzurra, autentico gladiatore sempre pronto a sradicare palloni e avversari quando gli capita l’occasione, elemento insostituibile per la mediana partenopea. Senza di lui la squadra si spegne inesorabilmente. Ottima partita anche del redivivo Mertens, molto meglio però nella ripresa, dove ritrova gli antichi virtuosismi e dialoga sapientemente con i compagni di reparto mettendo costantemente in allarme la retroguardia atalantina. A lui si deve molto della vittoria in trasferta, grazie ad una rete da urlo che trafigge l’incolpevole Berisha. Sembra aver ritrovato la vecchia strada, quella per interderci che aveva regalato emozioni e reti alla torcida napoletana. Sarà importante che continui così per far proseguire il sogno scudetto.

di Ferdinando Guma