GLI ACQUISTI MANCATI DEL 2017 – Al primo posto…

Scopriamo chi è il mancato acquisto del Napoli nella sessione estiva del 2017.

Al primo posto di questa particolare classifica troviamo Patrick Schick. L’attaccante ceco è stato vicinissimo a vestire l’azzurro. Dopo l’intromissione della Juventus, che era arrivata a fare anche le visite mediche al ragazzo, ecco il dietrofront dei bianconeri per i presunti problemi cardiovascolari del calciatore e l’inserimento di Napoli e Roma che hanno intavolato una trattativa parallela per accaparrarsi le prestazioni del giovane attaccante rivelazione della stagione 2016/17. La Sampdoria era rimasta spiazzata dal dietro front della Juventus e dalle rivelazioni susseguenti alle visite mediche con i bianconeri. Il ragazzo voleva una grande squadra e la sua avventura blucerchiata era ormai giunta al capolinea.

Il Napoli aveva pensato a lui per creare una valida alternativa offensiva al tridente, investendo anche quasi 20M sul giocatore. L’accordo con la Sampdoria sembrava essere ormai in dirittura di arrivo e aveva subito una accelerata nell’ambito della trattativa che stava portando Strinic e Zapata in blucerchiato. Anche l’Inter si era fiondata sull’attaccante ma alla fine, tra le due litiganti, è sbucata la Roma di Monchi che ha saputo battere la concorrenza di azzurri e nerazzurri allettando il ragazzo con la possibilità di essere tra i titolari. Aspetto non irrilevante per il calciatore che sia a Napoli che a Milano sarebbe stato una riserva di lusso.

Visti gli acciacchi di inizio stagione e le prestazioni non eccelse di Schick in maglia giallorossa di questo girone di andata, possiamo dire che alla fine il Napoli non dovrà stracciarsi le vesti per non aver concluso questo oneroso investimento. Certo con il senno di poi, visto l’infortunio di Milik, uno come Schick avrebbe fatto comodo sin da subito. Vedendo però quanto di poco fatto dal ceco a Roma, Sarri avrebbe rischiato in Gabbiadini-bis e ora, a Gennaio 2018, può guardarsi intorno e cercare un calciatore a lui più funzionale.