PAGELLE MN 2017 – Insigne e Mertens l’anno della maturità! Giak sul piede di partenza, Ounas ancora da scoprire…

MondoNapoli come ogni anno fa un bilancio della stagione azzurra reparto per reparto. Ogni giorno analizzeremo come è stato questo 2017 per i calciatori azzurri.

Oggi analizzeremo le pagelle degli attaccanti:

CALLEJON 6,5: Nulla da dire sull’impegno dell’ala azzurra. Josè è primo in dedizione a lavoro e sacrifico. A  volte manca il suo appoggio in fase realizzativa ma è decisivo e letale quando c’è da sferrare il colpo decisivo.

GIACCHERINI 5,5: Ad onor di cronaca lui non ha molte chance da giocarsi. Sarri lo utilizza solo in casi eccezionali per questo il suo agente preme per la cessione a gennaio. C’è anche da dire che lui si gioca male le sue carte non entrando mai a pieno negli automatismi di Sarri. Il professionista non si discute, semplicemente certe avventure non hanno fortuna.

OUNAS 6: Sarri lo definisce acerbo ed è la parola che piu’ gli si addice. Ha talento e si vede ma ancora non è pronto al grande salto. Sarir proverà ad integrarlo sempre piu’ il resto tocca a lui.

MILIK 6: Ritorna in campo dopo la rottura di un crociato, ma ad ottobre se ne rompe un altro alla gamba opposta. La sfortuna lo perseguita e il Napoli perde una carta importante dal suo mazzo. Ritornerà ancora a febbraio sperando che questa volta la buona sorte gli sorrida perchè il ragazzo lo merita.

INSIGNE 8: L’anno della maturità, tutta Italia si inchina al suo talento. E’ il fuoriclasse del Napoli con De LAurentiis che gli rinnova il contratto e lui ripaga sul campo questa fiducia. Gol spettacolari, tecnica d’alta scuola ed una maturità che gli permettono di essere sereno in campo e fuori. Il Napoli se lo coccola anche perchè spesso con una sua giocata si risolvono partite intrigate e nel 2018 lui come tutti ha un sogno nel cassetto, lo Scudetto!

MERTENS 8: Non saranno di certo 10 partite finali a far scendere il giudizio di un Dries. Il suo anno è da incorniciare, si conferma vero numero 9 segnando gol a grappoli e di pregevole fattura. Gli servirà un cambio per farlo rifiatare e ridargli quella lucidità che lo contraddistingue sotto porta, ma il suo 2017 resta perfetto!