Madrid – Berlino: focus su Liga e Bundesliga

MondoNapoli torna con il secondo appuntamento di Madrid – Berlino, il nostro focus su Liga e Bundesliga in ci concentreremo su ciò che è successo nell’ultimo turno dei rispettivi campionati, dedicando particolare attenzione a squadre, giocatori ed episodi che hanno colpito la nostra curiosità.

LA LIGA

Continua a vincere il Barcellona, che con il 3 a 0 al Girona fa 6 vittorie su 6 in campionato, portandosi a + 4 sull’Atletico Madrid(che batte 2 a 0 il Siviglia, scavalcandola e portandosi al secondo posto). Inseguono con affanno i Galacticos del Real Madrid, già a meno 7 dalla vetta. Il nuovo acquisto Dani Ceballos regala i tre punti alla squadra di Zidane, grazie a una doppietta all’Alaves, sempre più ultimo con 0 punti. Ma la squadra del momento è il Valencia di Simone Zaza. L’attaccante italiano ex Juventus e Sassuolo nelle ultime due partite ha trascinato la squadra di Marcelino, segnando 4 reti in due gare.

BARCELLONA – L’addio di Neymar sembrava potesse in qualche modo ridimensionare il club blaugrana, eppure Messi&Co non stanno facendo per niente rimpiangere la partenza di mister 222 milioni di euro. Nonostante l’infortunio di Dembele(sostituto naturale di Neymar, arrivato dal Borussia Dortmund), il Barcellona ha sempre vinto quest’anno tra Liga e Champions League, segnando 23 goal e subendone soltanto 2.

ZAZA-MARCELINO – Sono loro gli uomini del momento in Spagna. Eppure solo 10 giorni fa sembravano ai ferri corti: prima la panchina non digerita da Zaza nel match con il Levante, e il seguente litigio con l’allenatore; poi la reazione dello stesso attaccante che fa parlare il campo, realizzando una tripletta contro il Malaga nell’infrasettimanale ed infine l’episodio più curioso. Al minuto 85 della gara con la Real Sociedad, Zaza segna ancora, regalando 3 punti al Valencia dopo una partita difficilissima. Marcelino esulta talmente tanto che si infortuna: per lui uno strappo muscolare!

BUNDESLIGA

Continua a faticare il Bayern Monaco, che pareggia per 2 a 2 nel match interno con il Wolfsburg: adesso il Borussia dista 3 punti. E continua a macinare vittorie, goal e spettacolo. Nel 6 a 1 al Monchengladbach, Aubameyang ne fa altri 3 e arriva a quota 8 reti. Sale l’Hoffenheim, che dopo due vittorie consecutive(con Schalke e Magonza) si porta al secondo posto con 14 punti. Si muove qualcosa lì dietro con il Colonia che fa il suo primo punto nello 0 a 0 con l’Hannover ancora imbattuto.

BORUSSIA DORTMUND – 19 goal fatti, uno subito: è questo lo score in questo inizio di campionato per il club di Dortmund. Il Bayern Monaco fa fatica e così è la squadra di Peter Bosz a prendersi la scena in Germania. Con un Aubameyang così è possibile sognare il titolo dopo 6 anni di dominio bavarese.

AUBAMEYANG – Voleva andarsene, ha strizzato l’occhio al Milan per tutta l’estate ma alla fine è rimasto. E sta segnando come un matto. Strano il destino di Pierre-Emerik Aubameyang, che ha aspettato per mesi e invano la chiamata del Milan, ma adesso sta trascinando il suo Borussia. Una tripletta nell’ultimo turno, addirittura 6 reti nelle ultime 3 partite. Capocannoniere della Bundes e (nuovamente) idolo dei suoi tifosi.