CARTELLINO GIALLO…IL PUNTO SUGLI ARBITRI: disastro viola. Cartellino ingiustificato ad Insigne

226

Ritorna la rubrica di MondoNapoli denominata “Il punto sugli arbitri”, nella quale andremo a valutare l’operato degli arbitri nell’ultimo turno di campionato. Polemiche e recriminazioni saranno valutate e finalmente chiarite dalla nostra “moviola”, anche se a onor del vero non ci piace chiamarla così. Una semplice analisi di ciò che è stato e di ciò che sarebbe dovuto essere.



FIORENTINA-ATALANTA 1-1 (Arbitro Pairetto di Torino)
Generoso il rigore concesso agli ospiti in quanto Ilicic si scontra con Pezzella e finisce a terra, con il pallone che viene toccato da entrambi. Manca un evidente penalty ai toscani al 33′. Spinazzola trattiene a lungo per la maglia Astori sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Errore dell’arbitro poco dopo quando lascia correre sul contatto tra Berisha e Gil Dias. Il portiere infatti colpisce in area il centrocampista. C’era il rigore.
MILAN-SAMPDORIA 2-0 (arbitro Valeri di Roma 2)
Giusto non assegnare il penalty alla Sampdoria considerando, nonostante il tocco di mano del milanista,  la distanza tra i due calciatori e il braccio attaccato al corpo del centrocampista. 

SASSUOLO-BOLOGNA 0-1 (arbitro Tagliavento di Terni)
Corretta anche l’espulsione di Magnanelli al 35′ della ripresa. Il centrocampista prima commette un fallo tattico su Palacio, poi entra in ritardo su Pulgar. Giuste entrambe le ammonizioni e la conseguente espulsione.

VERONA-LAZIO 0-3 (arbitro Irrati di Pistoia)
Netto il penalty concesso in favore della Lazio in quando Souprayen stende in area Marusic servito da Immobile. La goal line technology conferma poi che Strakosha para sulla linea la punizione di Fossati: la palla non è entrata.
CROTONE-BENEVENTO 2-0 (arbitro Orsato di Schio)
Giusto assegnare la rete del raddoppio dei padroni di casa. La posizione di partenza di Mandragora è regolare, così come quella di Trotta, in occasione della rete di Rohden. Corretta anche la valutazione in occasione del rigore fischiato al Benevento per un tocco di Ceccherini su Lombardi. Var efficace in questo caso.
CAGLIARI-CHIEVO 0-2 (arbitro Aureliano di Bologna)
Nessun dubbio sull’espulsione di Pisacane al 38′ del secondo tempo per doppia ammonizione. 
JUVENTUS-TORINO 4-0 (arbitro Giacomelli di Trieste)
Nessun dubbio sull’espulsione al 24′ del primo tempo di Baselli. Poco dopo la mezz’ora manca un giallo a Pjanic per un fallo tattico su Belotti lanciato in contropiede.
SPAL-NAPOLI (arbitro Mariani di Aprilia)
Al 9′ Insigne viene ammonito per simulazione dopo un contatto in area con Lazzari. Eccessiva la decisione del direttore di gara. Dalle immagini si evince chiaramente che il contatto, seppure veniale, c’è. Giusto non concedere il penalty. Nella ripresa è regolare la rete del momentaneo vantaggio (2-1) di Callejon. 
ROMA-UDINESE (arbitro Massa di Imperia)
Netto il rigore concesso nel finale in favore dei giallorossi e sbagliato da Perotti.  E’ in posizione regolare invece Larsen al momento del lancio di Nuytinck in occasione del 3-1 dei friulani.
In attesa del prossimo turno di campionato, speriamo che questa rubrica abbia potuto chiarire i dubbi maggiori della giornata e magari spento i bollenti spiriti di chi, a ragione o meno, si è sentito penalizzato.

Buon campionato a tutti
RIPRODUZIONE RISERVATA