Higuaìn da record: ha segnato a tutte le squadre di A e trascina il Napoli verso Torino

Una partita molto discutibile sotto il punto di vista arbitrale, con errori piuttosto gravi che accerteranno un’insufficienza all’arbitro Doveri. Il Napoli, però, non si è arreso e ha fatto una gara di possesso palla e attesa per l’imbucata, creando al contempo diverse occasioni le quali hanno impensierito la difesa del Carpi, decisamente in difficoltà nei calci piazzati.

Un gol regolare annullato a Callejon e un rigore non concesso potevano così “rovinare” il pomeriggio partenopeo, dall’altra parte c’è stata un’espulsione dubbia ma che ha equilibrato gli errori per parte. L’ennesima trattenuta su Koulibaly questa volta, però, ha spianato la strada per il possibile vantaggio.

Higuaìn dagli 11 metri non sbaglia, due centri su due, e ha regalato i tre punti preziosissimi alla sua squadra (togliendosi lo sfizio di segnare contro gli emiliani, gli unici finora “superstiti” del Pipita) in vista del big match – o se vogliamo dirla tutta lotta scudetto – contro la Juventus a Torino. Si è caricato così tutta la città e i suoi compagni sulle spalle, ormai talmente forti da poter resistere a qualsiasi pressione, soprattutto in uno stadio ambizioso e voglioso di vittorie come quello partenopeo.

L’uomo chiave che avrà la possibilità di realizzare un sogno a suon di reti, 24 su 24, il più grande in Europa.

Chiusa la pratica Carpi, adesso testa solo a quella sfida, che non sarà mai come le altre. Oggi ancor di più.

 

Articolo precedenteEnnesimo infortunio per la difesa bianconera, Chiellini potrebbe saltare Juventus-Napoli
Articolo successivoPagelle MONDONAPOLI: Koulibaly fa da carro armato e Higuain sfonda la porta del Carpi. Sarri l’aveva detto…