Nino D’Angelo: “Lo Scudetto del Napoli sarebbe una mano dal cielo di Diego”

Nell’edizione odierna della Gazzetta dello Sport è uscita una lunga intervista al cantante napoletano Nino D’Angelo. L’artista ha legato parte della sua carriera proprio al Pibe de Oro, dedicandogli anche una canzone. Come ogni napoletano, non è stampo un momento fragile quando, un anno fa, è scomparso il Diez argentino alla luce anche del grande rapporto tra i due:

Quando ho ricevuto la notizia non ci credevo. Mi sono seduto sul piano e ho suonato “Ho visto Maradona” molto lentamente fino a scoppiare a piangere. Ho postato un pensiero su Facebook e poi ho scritto “Campiò”, la canzone che chiude il mio ultimo album. Con Diego per me è morto il calcio, si è interrotto un sogno

D’Angelo, però, si è soffermato anche sull’arrembante Napoli di questa stagione il quale, secondo lui, potrebbe ambire sicuramente allo scudetto:

” La squadra è maturata grazie ad Anguissa e a delle ottime alternative. In qualunque altro club, giocatori come Lozano sarebbero titolari inamovibili. Attenzione alle milanesi che possono pungere.”

E in caso di Scudetto, festa grande al Maradona come è accaduto per i suoi sessant’anni:

Ho la pelle d’oca solo a pensarci. Ho già vissuto una cosa del genere ai miei sessant’anni ma in questo caso canterebbero tutti gli artisti napoletani.

Articolo precedenteZazzaroni: “Maradona Cup senza il Napoli? Chi se ne frega, Maradona era Napoli e nessuno può toccarlo”
Articolo successivoSerie A, Milan-Torino: il risultato finale