Di Fusco: “Spalletti ha rivoluzionato il gioco del Napoli. Scudetto? Tante dinamiche possono influire. Su Insigne, Ospina e Meret…”

L’ex portiere del Napoli Raffaele Di Fusco ha rilasciato un’intervista ai microfoni di 1 Station Radio. Ecco le sue dichiarazioni:

Su Meret “E’ Un ragazzo sfortunato, appena trova un po’ di campo si infortuna. La dinamica a Napoli è cambiata, Ospina sta dando garanzie ed ora è difficile soffiargli il posto da titolare. La stessa cosa è accaduta e sta accadendo con Manolas e Rrahmani: il kosovaro si è fatto trovare pronto quando è stato chiamato in causa, dunque ora il posto è suo”.

Su Insigne “Sta attraversando un periodo particolare, non sta giocando bene, credo sia per stanchezza fisica che mentale, e mi riferisco al rinnovo contrattuale. I numeri dicono che non dovrebbe calciare più i rigori, ma decide Spalletti, il quale si è detto convinto di lasciare a Lorenzo questo compito. È tutto nelle sue mani”.

Europa League? Bistrattata in passato, ma quest’anno Lazio e Napoli non la stanno prendendo sotto gamba. Quando abbiamo vinto la Coppa Uefa il calcio era diverso: le rose erano molto più corte, dunque non esisteva il turnover, quindi per gli allenatori era più semplice fare le scelte. Regolamento Maradona? Avere lo stadio di Fuorigrotta al completo, che ti spinge, ti dà davvero tanto, però va detto che le regole ci sono e vanno rispettate. Certo, bisognerebbe essere meno fiscali e, soprattutto, ci vuole uniformità di giudizio: all’ex San Paolo non vedo di nulla di diverso rispetto ad altri impianti, ma i napoletani sono gli unici ad essere multati. Scudetto? È ancora presto, ma, ad oggi, siamo i più forti, soprattutto grazie a Spalletti che ha rivoluzionato il gioco. Purtroppo ci sono delle dinamiche che possono influire, come il Milan che potrebbe uscire dalle coppe, oppure la Coppa d’Africa. Staremo a vedere”.

Articolo precedenteVIDEO – Gravina: “Ronaldo è stato un flop. Scudetto? Ad oggi vedo un asse Napoli-Milano”
Articolo successivoChampions – L’Atalanta viene beffata e la Juve vince nel finale