Parma – Napoli, parla il vicesindaco Bosi: “Si giocherà a porte chiuse”

Il vicesindaco ed assessore allo Sport di Parma, Marco Bosi, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di ‘Punto Nuovo Sport Show’ soffermandosi sulla prima partita di campionato: “Col Parma abbiamo ragionato per una riapertura dello stadio, ma domenica sarà una giornata complicata per noi. C’è il referendum e quindi col Covid di mezzo ci sarà qualche problema. Abbiamo uno splendido rapporto con la società, ci siamo presi l’impegno per fare il possibile dalla giornata successiva in casa. Parma-Napoli si giocherà a porte chiuse. Riapertura per metà ottobre? L’afflusso di pubblico è gestibile, in maniera ridotta rispetto alla capienza originale. Credo che si possa assolutamente fare, sono stato ad un evento sportivo a Cagliari, di padel, ed il pubblico c’era in maniera ridotta e ordinata. È sicuramente un pubblico più disciplinato rispetto a quello dello stadio. Molte curve hanno già detto che loro rientreranno allo stadio quando potranno farlo come vogliono loro e ci sta questa visione, ma bisogna dare la possibilità agli altri di poter accedere. Di certo c’è preoccupazione rispetto al messaggio che si manderebbe, non potevano riaprire gli stadi prima di riaprire le scuole. L’evento va vissuto in estrema sicurezza, chi si aspetta che si possa tornare in curva come se nulla fosse, non è pensabile. Dovremmo aspettare che ci sia un vaccino risolutivo per tornare alla vita pre Covid e dimenticare quest’anno terribile che abbiamo vissuto”.