Ex staff Gattuso, Fiori: “A Napoli ci verrei subito, per sostituire KK serve Thiago Silva!”

Una vecchia conoscenza dello staff tecnico di Gattuso, Valerio Fiori, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” circa ciò che pensa dell’operato dell’allenatore azzurro: “L’ho anche visto in occasione della scomparsa della sorella, una vera tragedia. Coppa Italia? Credo che Rino abbia grandi opportunità di andare in Finale, nessuno meglio di lui sa preparare queste partite. Sicuramente vedremo un Napoli a trazione totale. Calciatori brevilinei possono approfittarne? Potrebbe essere un vantaggio. La chiave è proprio quella, entrare in condizione il prima possibile, infortuni permettendo. Il campionato è ormai aperto a qualsiasi risultato perché il contesto è particolare, sia dal punto di vista fisico che da quello mentale e non sarà facile trovare la giusta quadratura”.

Dualismo Ospina-Meret – “Riconosco le idee e la filosofia di gioco di Rino, specie per quanto riguarda la partecipazione del portiere al gioco della squadra. Meret è un talento, questa per lui è solo un’opportunità ulteriore per migliorarsi negli aspetti ormai fondamentali per il portiere moderno. Con Gattuso allenatore può aggiungere qualcosa in più al suo bagaglio tecnico e di esperienza. Conosco bene Rino, lui è la persona ideale per risolvere situazioni come quella che aveva il Napoli. Lo ha fatto anche al Milan arrivando in prima squadra, non avevo dubbi che avrebbe ricreato uno spogliatoio unito e coeso in azzurro. C’è voluto tempo ma ci sta riuscendo ed è solo l’inizio, lui può dare ancora molto a questo gruppo e si vedranno i risultati. Parliamo di un allenatore preparato da ogni punto di vista ed è una persona molto organizzata, con grande personalità, riesce a entrare nel cuore e nella testa dei giocatori”.

Su Thiago Silva al Napoli – “Sostituire Koulibaly non sarà facile. Il brasiliano, se come presumo sia ancora integro fisicamente, è un fuoriclasse. Sarebbe l’uomo ideale. I miei figli sono due giganti ma nessuno dei due ha voluto fare il portiere, va bene così. Ora giocano in Svizzera, hanno 24 anni e si stanno per laureare in fisioterapia. Se dovesse chiamare Rino per andare al Napoli? Vengo a piedi. Anzi, sono già per strada che cammino”.

Articolo precedenteOspina, anche la Roma su di lui: presentata un’offerta al portiere
Articolo successivoPRIMA PAGINA – Gazzetta:” Milan, alta tensione tra Gazidis ed Ibra”