Malagò: “Ci auspichiamo che alcuni sport ripartano il 4. E’ difficile ipotizzare la ripresa delle gare”

Anche il presidente del CONI Giovanni Malagò, dopo Damiano Tommasi, ha parlato alla rivista “CHI” della ripresa degli allenamenti al 4 maggio, non più così sicura dopo le parole del ministro Spadafora. Queste le parole del numero 1 del Coni:

Mi auguro che il 4 maggio ci sia una riapertura concordata con il ministro e il comitato. Al momento, gli sportivi di 387 discipline sono fermi, nonostante alcuni sport siano individuali e latri collettivi, alcuni indoor e alcuni outdoor. Però bisogna fare delle differenze: è evidente che un golfista che non passa per gli spogliatoi è più sicuro di un pugile; quello che io chiedo è che tutto sia regolato. Lasciamo fare gli allenamenti senza contatto o con l’autocertificazione; è chiaro che , come detto, il golfista o l’atleta dell’atletica leggera non mette in pericolo nessuno. Ripeto, mi auguro che certe attività riprendano il 4 maggio”.

Invece, sulla ripresa dei campionati, ha precisato:

I campionati riguardano tutti e, a differenza degli allenamenti, richiedono anche degli spostamenti sul territorio. Ma se vogliamo far ripartire i campionati bisogna far allenare gli atleti. Noi stiamo preparando un nostro protocollo da sottoporre alle autorità competenti. Noi siamo a buon punto”.

Articolo precedenteA che punto eravamo rimasti?
Articolo successivoCDM – Milik medita da tempo l’addio: il retroscena della festa del suo compleanno