Modugno: “Sospensione obbligata, viene prima la salute che l’interesse economico”

Francesco Modugno, inviato Sky

Francesco Modugno, giornalista Sky, ha parlato ai microfoni di Kiss Kiss Napoli. Ecco le sue parole:

“E’ una sospensione che era obbligata dall’impossibilità di garantire la salute pubblica a tutto ciò che ruota ad una partita di calcio. A Nyon avevano i tappi nelle orecchie. Si son persi tra clausole, conti economici, problematiche organizzative: tutte questioni che vengono dopo la salute. Sospensione Euro2020? Se il criterio è il buon senso, non c’è alternativa. C’è da riflettere sul fatto che tutte le federazioni calcistiche avranno bisogno di tempo per regolarizzare i campionati. Contrattualmente parlando i calciatori hanno un contratto fino al 30 giugno, ma ci possono essere delle deroghe”

Articolo precedenteAuriemma: “Giocare a porte chiuse è inutile! È un provvedimento che non ferma il contagio…”
Articolo successivoCoronavirus, la risposta dell’ECA: “Club europei lavorano per decisioni unanimi: gli obiettivi”