KK – Parla Di Lorenzo: “Essere qui è un sogno! Obiettivi? Parlerà il campo”

Gentili lettori di MondoNapoli, alle ore 13 il neoacquisto azzurro Di Lorenzo parlerà in diretta ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.
Qui di seguito il live dell’intervista:

“Sabato si gioca, finalmente. Io e i miei compagni stavamo aspettando questo esordio dal primo giorno di ritiro. Siamo in forma, ci siamo allenati bene. La Fiorentina è un avversario tosto, ma sono sicuro che faremo una grande partita”.

Il numero 22 sulla maglia, perchè?

“È stata una casualità. Ad Empoli avevo il 2, ma è già occupato da Malcuit qui, così ho semplicemente raddoppiato il numero prendendo il 22”.


Hai trovato l’azzurro Napoli, l’obiettivo è raddoppiarlo? Inoltre Mancini ha speso belle parole per te.

“Mi fa piacere delle parole di Mancini, è un obiettivo sicuramente, ma passa dalle prestazioni con il Napoli. Per il momento penso a fare bene qua”.

Con umiltà e sacrificio sei arrivato a Napoli. Come è stato arrivare qui?

“Ho raggiunto un obiettivo importante, giocare in una grande squadra. Ora devo continuare come gli anni passati, attraverso lavoro e sacrificio”.

Lavorare con Ancelotti come è stato in questi due mesi?

“È una cosa bellissima, posso solo crescere attraverso i suoi consigli e allenandomi con i miei compagni più esperti”.

Inter, Napoli e Juve per lo scudetto?

“Sarà il campo a deciderlo. La Serie A quest’anno è molto competitiva, tutte le squadre si sono rinforzate. Di sicuro sarà un bellissimo campionato, e noi proveremo a centrare qualcosa di importante”.

Sabato affronterete la Fiorentina.

“Sarà molto difficile: la prima di campionato è una incognita per tutti e inoltre la Viola si è rinforzata molto. Noi ci siamo preparati bene, lavorando due mesi intensamente, quindi pensiamo a noi stessi”.

La scorsa stagione hai segnato 5 gol, non pochi per un difensore.

“Si, ho fatto molto bene lo scorso anno anche in fase realizzativa, però giocavo in un modulo diverso: quest’anno partirò un po’ più dietro. Ancelotti vuole che mi faccia vedere in entrambe le fasi e giocare palla”

Che sensazione hai avuto in questi due mesi a Napoli? Il calore dei tifosi, la città.

“Quando mi vedono vogliono foto, autografi. Li ringrazio, sono molto calorosi. La città è bellissima, dobbiamo dare molte soddisfazioni. Sto molto bene”.

La Champions League è un altro sogno che si realizza?

“Penso a due anni fa, quando ero in Lega Pro e ora sono qui… è tutto magnifico. Ora è vero che ci sono arrivato, ma dovrò lavorare di più per migliorare, dovrà dare il massimo”.

Sulla stagione

“Abbiamo una rosa importante, ma come dico sempre sarà il campo a parlare. Ogni partita è a sé e dobbiamo dare sempre il massimo. Guardando la rosa, sicuramente possiamo essere competitivi”.