Boris Sollazzo a Radio Goal: “Serve una rivoluzione, almeno sei-sette azzurri hanno terminato il loro ciclo a Napoli!”

E’un Napoli che difetta di personalità nei momenti decisivi, un problema più volte riscontrato sin dagli anni di Benitez, passando per Sarri, ed ora con Ancelotti. Di questa opinione è anche Boris Sollazzo, che è intervenuto a Radio Goal parlando della stagione azzurra. Ecco le sue parole: “Il Napoli ha un difetto di personalità atavico, l’unico momento in cui non l’ha avuto è stato con Mazzarri. Con gli altri allenatori, quasi sempre il Napoli è mancato nelle partite decisive. Se c’è una squadra che ha meno personalità di noi in Europa, quella è la Juve. Ancelotti? Mi sembra folle discutere un allenatore che ha preso un gruppo che sembrava esausto e il suo stesso vate (Sarri, ndr) ha abbandonato. Servirebbe una rivoluzione, almeno sei-sette giocatori dovrebbero andare via, non perchè non meritino ma perchè il loro ciclo è finito”.