Napoli-Juve, il Questore de Iesu allarma: “Gara delicata, faremo il massimo in termini di sicurezza. C’è una cosa in particolare che mi preoccupa”

Antonio de Iesu, Questore di Napoli

Il Questore di Napoli Antonio de Iesu è stato intervistato ai microfoni di Radio Marte sul tema sicurezza di Napoli-Juve e sulla questione dell’apertura al settore ospiti: “L’apertura al settore ospiti motivo di disordini? Ci sono tanti tifosi bianconeri in Italia, e una buona percentuale risiede anche in Campania: questo porterà ad una commistione con gli altri settori del San Paolo. Sarà una gara impegnativa per noi, ma confido nel fatto che la gente vada allo stadio per sostenere la propria squadra, e non per creare disordini. Se sono d’accordo con questa decisione? Il mio ruolo non è quello di fare considerazioni o commenti, ma di seguire le direttive che arrivano sulla mia scrivania. Ci sono dei punti d’incontro dove i tifosi bianconeri si riuniranno per essere scortati allo stadio. Ci siamo assicurati che l’indicazione arrivasse a tutti, il mio augurio è che sarà seguita alla lettera. Il nostro intento è quello di mantenere l’ordine nei pressi dello stadio e della città, prima dopo e durante la partita. Nella gara con lo Zurigo abbiamo avuto successo nel portare i tifosi allo stadio, poi c’è stata un’aggressione che ha scombussolato un po’ le acque, ma grazie ad un intervento immediato abbiamo arrestato l’autore a cui proprio ieri è stato notificato un daspo. Squadra e supporters juventini saranno adeguatamente tenuti sotto controllo dalle forze di polizia; quello che mi preoccupa è però il flusso disaggregato di tifosi che arriveranno da tutte le parti. I numeri? Non li do, posso solo assicurare che saremo pronti ad agire qualora dovesse essercene bisogno”.

Articolo precedenteSky – Napoli-Milik, si va verso il rinnovo: le ultime
Articolo successivoFOTO – Clamorosa svolta sul caso Icardi: l’argentino esce allo scoperto con una toccante lettera