Addio Hamsik, parla l’allenatore della Primavera del Brescia: “Capii subito che era un fenomeno”

E’ tempo di addio per il capitano del Napoli Marek Hamsik, destinazione Cina. Le sue eccezionali caratteristiche sono ben note a tutti i tifosi azzurri, e l’allenatore della squadra Primavera del Brescia Luciano De Paola ha voluto ricordarle così ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Quando arrivò in squadra si notò da subito la sua capacità di palleggio e la sua tecnica. Dopo averlo visto all’opera per soli 10 minuti dissi al mio vice Egidio Salvi che eravamo difronte ad un fenomeno. Con me rimase solo 6 mesi, poichè era nettamente superiore agli altri e fu promosso in prima squadra. Eravamo primi in classifica. Ricordo ancora un derby con l’Atalanta vinto grazie ad un suo rigore al 93esimo. Marek lascia Napoli da vera colonna, in termini di presenze e gol ha fatto praticamente il massimo, superando un certo Diego Armando Maradona. E’ vero che nella vita si può fare sempre di più, ma nel caso di Hamsik… beh io credo che questo ragazzo abbia dato tutto per la causa del Napoli”.

Articolo precedenteNapoli-Torino, biglietti in vendita da domani: i prezzi di curve, distinti e tribune
Articolo successivoSky, Ugolini: “Firenze trasferta difficile, ecco in cosa dovrà migliorare il Napoli rispetto alla debacle dell’anno scorso. Post Hamsik? Gli azzurri giocheranno così. E occhio alla sorpresa in difesa”