Mihajlovic: “Brucia tanto pareggiare così, c’è mancata un po’ di fortuna”

Nel post gara del Marassi è stato intervistato Sinisa Mihajlovic, l’allenatore della Sampdoria ha rilasciato alcune battute ai microfoni di Sky:

“Abbiamo fatto una grande partita, secondo me abbiamo dominato. Brucia tanto pareggiare così, meritavamo la vittoria per come abbiamo giocato e per quello che abbiamo fatto vedere sul campo. Contro le grandi squadre, appena hai un momento di distrazione ti puniscono. Penso che abbiamo giocato alla pari, anzi siamo stati addirittura superiori rispetto al Napoli, una delle top del campionato italiano”.

Riguardo al gol subito all’ultimo minuto?
“Il Napoli ha messo 4 punte in campo, forse ci hanno segnato sul primo errore che abbiamo fatto. Non posso dire nulla ai miei ragazzi visto che hanno dato tutto”.

Una vittoria nelle ultime sette partite? La preoccupa?
“Io non sono mai tranquillo. Anche oggi abbiamo dimostrato di poter giocare alla pari con tutte, ci manca qualcosina per poter vincere contro una grande. In casa non è un problema, dobbiamo migliorare come mentalità e soprattutto come rendimento fuori casa. Adesso giovedì dobbiamo giocare contro il Brescia in Coppa Italia, poi penseremo al Verona”.

La scelta di Rizzo?
“Rizzo è un ragazzo giovane, che ha tanti margini di miglioramento. Penso che tutta la squadra ha fatto una grande partita”.

Sul 1-0 per la Sampdoria, ha sostituito Rizzo(centrocampista) per Gabbiadini(attaccante). Perchè?
“Rizzo era molto stanco, loro sulle fasce ci mettevano in difficoltà con Maggio e Ghoulam. Ho messo un esterno come Gabbiadini per dare pressione sui loro terzini”.

Durassero 85′ le partite la Sampdoria sarebbe terza. Da cosa dipende, difficoltà nel gestire il pallone o discorso di concentrazione?
“Quando si prende gol c’è sempre qualcosa che non ha funzionato. Noi siamo la Sampdoria e loro il Napoli, il loro potenziale offensivo e anche quello tecnico è superiore rispetto al nostro. Però le squadre che vengono a Genoa e vogliono vincere devono essere più forti caratterialmente, quindi più feroci di noi. Oggi meritavamo di vincere, ma c’è mancata un po’ di fortuna”.