La crescita social della Ssc Napoli merita un plauso

La società del Napoli, tra i suoi alti e bassi, ha sempre cercato di sviluppare una corposa internazionalizzazione del brand. L’obiettivo, da alcuni anni, è quello di portare il club nel gotha calcistico anche nell’ambito del marketing. I buoni risultati hanno consentito di partire dall’era Benitez con interessanti quanto discusse operazioni. Tra divisivi ma molto chiacchierati kit sportivi, esperimenti come quello delle cheerleader e calendari per ogni gusto, un’interessante evoluzione la si sta notando nel mondo dei social network, dove negli ultimi mesi sono stati effettuati dei passi da gigante.

I social network sono diventati per le squadre un importante mezzo di comunicazione. Hanno aperto non solo ad una possibilità di diffondere notizie più velocemente, ma anche di intrattenere, divertire, mostrare ricordi. Da questo punto di vista, i club con un bacino più ampio di tifo sono riusciti ad adattarsi velocemente, ma non solo. Anche società con meno seguaci si sono dimostrati in grado di catturare il proprio pubblico con un’accurata diffusione di contenuti sui social come meme, video simpatici e immagini di partite del passato recente o lontano. In particolare, squadre di Bundesliga e Premier League riescono ad ottenere grande visibilità grazie a questi strumenti.

La comunicazione online del Napoli non sempre ha ottenuto enormi riscontri. Anzi, talvolta è stata bersaglio delle ilarità della rete, guadagnando così della fama in negativo. Trend che però si sta nettamente ribaltando negli ultimi mesi. L’introduzione di giochi tra calciatori (in particolare dei video creati in collaborazione con Amazon) ha da subito riscosso un certo successo tra i seguaci dei profili social, così come una riproposizione decisamente migliore di partite del passato rispetto a quanto fatto prima. In particolare, il profilo TikTok del Napoli sta ottenendo un interessante successo. Quasi 2 milioni di follower e contenuti ben costruiti per la piattaforma cinese.

Questo boom sui social è dovuto in parte anche all’avvio di stagione che ha visto i partenopei protagonisti in Champions League, che ha permesso al club di potersi far notare anche al di fuori dei confini nazionali come poche volte nella storia. Da segnalare anche l’approdo di calciatori con un’elevata fama in Patria come Khvicha Kvaratskhelia e Hirving Lozano. Oltre ai loro meriti sportivi, i loro video e scatti sono tra i più cliccati. Le nuove scelte social sono vincenti, non più scontate come una volta ma godibili e interessanti. Tra queste, molto carina l’idea di riproporre i migliori momenti della stagione di un calciatore in un breve video. Un ottimo modo per riassumere quanto gli azzurri hanno fatto vedere in campo.

Poi, di recente, è arrivata quella che è senza dubbio la miglior trovata social del Napoli. Sulle varie piattaforme infatti, sono stati diffusi dei video dove i calciatori preparano insieme a dei tifosi delle tipiche ricette natalizie napoletane. Queste riassumono in breve simpatia, allegria e riescono ad unire sia il pubblico generalista che quello più giovane. La serie sta riscontrando un grande successo, e sta permettendo alle varie pagine di espandersi e così di aumentare la conoscenza del brand.

Scommettere sullo sconfinato folklore partenopeo può essere la grande trovata di genio in grado di rendere i social del Napoli tra i meglio gestiti e apprezzati in Italia e non solo. Un lavoro che a occhi meno attenti può passare magari inosservato o venire sottovalutato. Però, questa crescita denota una volontà di ampliare la propria immagine sempre maggiore. Per quanto fatto di recente, bisogna fare un plauso alla società per l’ottimo lavoro e i bei contenuti diffusi. Possono essere l’inizio di una migliore apertura ad un pubblico sempre più vasto.

Articolo precedenteIl messaggio del Napoli per Mihajlovic: “Ciao Mister”
Articolo successivoSky – Definito scambio tra Napoli e Sampdoria: Zanoli vola in Liguria, in azzurro Contini e Bereszynski