Ma quale sogno: questo Napoli è andato oltre…

Il Napoli ha preso la testa. I napoletani l’hanno persa. Provateci voi a restare lucidi dinanzi a tale spettacolo: 38 punti, dieci vittorie di fila, otto lunghezze di vantaggio sulla seconda. Numeri che farebbero sobbalzare dalla sedia anche il più cauto dei tifosi. Questo Napoli macina record su record, spazzando via qualsiasi avversario gli si pari davanti. Anche ieri, contro un Empoli insolitamente arroccato in difesa, gli azzurri hanno sfoggiato una nuova arma messa a lucido già contro l’Atalanta: la pazienza.

Ebbene sì, perché dopo aver rifilato gol a grappoli a chiunque, il Napoli si è ritrovato inchiodato sullo 0-0 a poco meno di mezz’ora dal termine del match. Eppure la squadra di Spalletti non si è disunita, ha atteso il momento giusto sapendo che sarebbe arrivato e così è stato. Questo Napoli ha dimostrato di saper vincere dominando, ma anche soffrendo. Di poter segnare quattro gol in trenta minuti, ma anche di portare la partita a casa con un gol di scarto grazie a una difesa granitica.

Otto punti in più sulla seconda, dicevamo. Un vantaggio record, inimmaginabile ad agosto. Le griglie di partenza parlavano chiaro: nella migliore delle ipotesi, gli uomini di Spalletti avrebbero lottato per arrivare quarti e aggiudicarsi un pass per l’Europa che conta. Invece il Napoli non solo si è preso la vetta del campionato, ma l’ha legittimata con un vantaggio letteralmente da brividi. Mantenere i piedi ben saldi per terra è difficile, soprattutto in una piazza che vive di calcio. Una piazza che è tornata a riempire il Maradona senza pensare all’aumento dei biglietti, alla crisi, facendo sacrifici per sostenere una maglia che è un po’ una seconda pelle. Facendo sacrifici per dare il giusto tributo a una squadra che si è liberata dai pesi e dalle zavorre del passato e sta volando, quasi in maniera incosciente, verso mete inesplorate. In tanti, addetti ai lavori e tifosi avversari, affermano che Napoli sta vivendo un sogno. Definirlo sogno però appare riduttivo. Questo Napoli è andato oltre. Questo Napoli ha stravolto le gerarchie del calcio. Questo Napoli ha scosso le fondamenta del calcio italiano. Questo Napoli ha fame, una fame che puoi placare in un solo modo…

Antonio De Filippo

Articolo precedenteNapoli-Empoli, la gioia di Osimhen: “Grandissima mentalità dei ragazzi…”
Articolo successivoNapoli-Empoli – Lozano cambia la partita, le pagelle dei quotidiani