Cosa succede al Napoli?

Brutto esordio degli Azzurri in Europa League, che hanno incassato una sconfitta per 0-1 contro gli olandesi dell’AZ Alkmaar. Un Napoli che non ha convinto, irriconoscibile rispetto a quello che abbiamo visto in campionato contro l’Atalanta, nonostante Gattuso abbia cambiato poco, quasi nulla, come preannunciato. Solo 3 le novità messe in campo dal tecnico calabrese: Meret, Maksimovic e Lobotka.

Una partita poco intensa dovuta si al gioco intelligente da parte degli olandesi che si sono barricati in difesa cercando di tenere gli avversari lontano dalla propria area, ma soprattutto a causa di un gioco non “solito” del Napoli. Infatti è venuto a mancare il gioco imposto in questo inizio campionato, un gioco veloce e incisivo, che invece contro gli olandesi è sembrato a tratti lento, con molto possesso palla e poco finalizzativo. Inoltre è mancato ciò che ha contraddistinto il Napoli nel suo inizio di campionato: il gol. La quantità di azioni, e di reti, prodotte dalla squadra di Gattuso è stata sicuramente minore e meno cinica, incidendo pesantemente su una sconfitta, evitabile viste anche le assenze dei Kaaskoppen legate al covid come Boadu, riferimento offensivo degli olandesi.

A determinare la sconfitta non solo un gioco diverso ma anche alcuni dei giocatori più in forma che hanno deluso le aspettative. Uno di questi è sicuramente Koulibaly, pilastro insieme a Manolas che ha subito solo 1 goal in 3 partite, sul campo, mentre oggi commette 2 errori non del suo livello: una sbavatura su Sugwara che lo lascia libero di calciare e l’errore sul goal, dove lascia smarcato De Wit che non perdona. Anche l’attacco da 12 goal in 3 partite composto da Mertens, Osimhen, Lozano e Politano delude. Infatti è poco costruttivo e quelle poche volte che arriva in porta pecca di freddezza e aggressività.

Ora però testa al derby campano anche se con tanti interrogativi: a cosa sarà dovuto questo brutto inizio? Una sottovalutazione dall’avversario o altro? Solo il campo potrà darci le risposte e toglierci questi dubbi.