NAPOLI IN ROSA – Sconfitta in extremis per le azzurrine contro la Florentia

Torna il nostro appuntamento di Napoli in Rosa, la rubrica che vuole esaminare l’andamento del Napoli femminile nel primo campionato storico in Serie A. Le azzurrine, questa settimana, affrontavano una diretta concorrente per la salvezza come la Florentia.

La preparazione alla gara è stata dura: infatti, le azzurrine avevano il morale molto basso per via della decisione del Giudice Sportivo che ha annullato il pareggio contro l’Inter e ha deciso di assegnare lo 0-3 a tavolino perché la società si era dimenticata di segnare in distinta il medico sociale.

Mister Geppino Marino ha schierato la squadra con un 4-2-3-1: confermata la Chatzinikolau in attacco come punta, mentre alle sue spalle giocavano la Holjman, da trequartista la Beil, mentre sulla sinistra la Jacyinta. Invece, la Florentia ha schierato un 4-3-3 con la Cantore e la Martinovic in attacco.

Il primo tempo è stato abbastanza bloccato, ma che seguiva un canovaccio ben preciso: le azzurre pressavano bene, costringendo le padroni di casa a delle verticalizzazioni che, solo in due casi, hanno creato dei pericoli dalle parti della Perez, che, comunque, non ha mai dovuto fare grandi parate.

L’unico tasto dolente del primo tempo è l’infortunio dell’attaccante Chatzinikolau, uscita in barella per un infortunio al ginocchio sinistro e sostituita dalla Kubassova.

Le ragazze di mister Marino entrano ben concentrate nel secondo tempo e insidiano sempre la Florentia, che ha solo un’occasione con la Martinovic di testa, sulla quale la Perez si supera. Le azzurre fanno fatica a creare qualche occasione da gola fino all’entrata in campo della punta di diamante della squadra, la Goldoni, che impensierisce la retroguardia delle locali.

Nonostante l’innesto della Goldoni, le due squadre si equivalgono in campo, si fanno il solletico e non creano occasioni da goal; dunque, una partita destinata allo 0-0, se non fosse che a due minuti dalla fine la difesa del Napoli sbaglia su un disimpegno e la Florentia guadagna un rigore con l’attaccante Pugnali, che viene abbattuta davanti alla Perez.

Dal dischetto si presenta la Cantore che spiazza il portiere partenopeo e segna il vantaggio sul rigore, che spezza le speranze e le gambe delle azzurre, incapaci di reagire nel recupero.

Purtroppo il Napoli resta a 0 punti dopo 5 partite, ma si ha la sensazione che questa squadra faccia fatica a segnare e che paghi qualsiasi errore in maniera cara.

Le azzurre, però, potranno rifarsi sabato 17 settembre contro l’Empoli.

E anche noi vi diamo appuntamento alla prossima settimana con la nostra rubrica.