Genoa-Napoli, i migliori precedenti della sfida di Marassi

Tra poche ore assisteremo alla sfida tra Genoa e Napoli in programma per la 31esima giornata di Serie A. Nel corso degli anni i precedenti tra le due squadre sono sempre stati particolarmente significativi per via del gemellaggio iniziato negli anni ’80 e terminato circa un anno fa. Ripercorriamo dunque alcuni tra i migliori incontri tra le due compagini in casa del Grifone.

19/01/1992: la partita termina con un totale di 7 gol

Il Napoli di Claudio Ranieri, che da pochi mesi ha dovuto salutare Diego Armando Maradona, si impone a Genova per 4-3. L’attacco guidato da Zola, Silenzi e Careca è inarrestabile e i tre calciatori realizzano un gol ciascuno. Dopo essere andati in doppio vantaggio gli azzurri subiscono il ritorno degli avversari che accorciano le distanze. Ma prima dell’intervallo riescono a realizzare l’1-3 che diventerà poi 2-3 nella ripresa. Il poker lo segna Alemao, mentre l’ultimo gol della sfida è dei rossoblù con il ceco Skuhravy, tripletta per lui.

10/06/2007: finisce 0-0, Genoa e Napoli se vanno in Serie A

Parlando di precedenti non si può non menzionare la storica partita che valse la promozione in Serie A di azzurri e rossoblù. Con la Juventus capolista e già aritmeticamente promossa, Genoa e Napoli si sarebbero dovute giocare il secondo posto all’ultima giornata. In realtà anche il terzo posto avrebbe potuto garantire la promozione diretta nella massima serie, nel caso in cui la squadra in questione fosse arrivata ad almeno +10 punti sulla quarta. Lo 0-0 tra gli uomini di Gasperini e quelli di Mazzarri e la sconfitta del Piacenza contro la Triestina consentirono ad entrambe le squadre di salire direttamente in A, consolidando ancora di più il legame tra le due tifoserie, che a fine gara invasero il campo per ben 2 volte, festeggiando insieme il traguardo raggiunto .

11/11/2012: tanti gol e mille emozioni: a Marassi finisce 2-4

Da ricordare anche la sfida del campionato 2012/13. Una partita che il Napoli riesce a rimontare nel finale dopo essere passato in svantaggio per 2 volte. Ad aprire le danze ci pensa Ciro Immobile che raccoglie una ribattuta di Cannavaro su tiro di Bertolacci, che poco dopo colpisce anche una traversa. Ad inizio ripresa arriva il pareggio azzurro con Mesto che batte il portiere avversario Frey da posizione defilata. Ma non c’è neanche il tempo di esultare che Bertolacci porta nuovamente avanti i suoi. Gli ospiti provano a scuotersi e centrano una traversa con Cavani. Il pareggio arriva solo al 78’ quando lo stesso Matador scarta Frey e segna a porta vuota su assist di Hamsik. Sarà poi lo slovacco a portare in vantaggio i partenopei a pochi minuti dal termine con un gran colpo di testa in tuffo su cross perfetto di Mesto. A chiudere i conti è Insigne in contropiede al 94’.

31/08/2014: gli azzurri la vincono al 95’

È la prima giornata del campionato 2014/15 e il Napoli di Benitez va a far visita al Genoa di Gasperini. Gli ospiti indirizzano il match nel migliore dei modi con un gran gol al volo di Callejon su assist di Higuain. Ma il primo tempo è tutto di marca Genoa, con Pinilla che impensierisce più volte il portiere azzurro Rafael prima di siglare il pareggio di testa. Nella ripresa invece è il Napoli a fare la partita, senza però riuscire a trovare il gol vittoria per via di qualche occasione sprecata di troppo. Il guizzo vincente arriva al minuto 95 sull’ultima azione disponibile con il gol dell’olandese De Guzman che regala ai suoi i primi 3 punti del campionato.

25/10/2017: fa tutto Mertens, il Napoli vince 2-3

Nella stagione dei 91 punti in Serie A la sfida del Ferraris finisce 2-3 nel segno di Dries Mertens. Dopo il vantaggio genoano di Taarabt, il belga si scatena. Prima pareggia su punizione, poi raddoppia ricevendo la sfera da un lancio preciso di Diawara e battendo Perin dopo aver eseguito un controllo palla assai difficile e spettacolare. Nella ripresa arriva anche il tris con un tiro deviato da Zukanovic, con Izzo che fa 2-3 ad un quarto d’ora dalla fine.

10/11/2018: sotto il diluvio gli azzurri la spuntano nel finale

Anche nello scorso campionato, in una partita giocata sotto una pioggia intensa che allaga il campo costringendo l’arbitro ad una temporanea sospensione, il Napoli riesce a conquistare i 3 punti. I gol di Kouamé al 20’ e di Fabian Ruiz al 62’ portano il punteggio sull’1-1, che dura fino al minuto 87 quando un cross di Mario Rui da calcio di punizione trova la sfortunata deviazione di Biraschi nella propria porta. Azzurri che segnano dunque il gol vittoria e battono gli amici rossoblù, che dopo pochi mesi diventeranno nemici.