Sky non avrà più il monopolio: e ora?

Il 4 giugno, il Consiglio di Stato ha preso la sua decisione sullo scontro tra l’Antitrust e Sky. L’emittente satellitare – che dal 2018 detiene un sostanziale monopolio per la trasmissione del calcio in Italia – non potrà avere più esclusive streaming.

Tradotto: la Lega di Serie A potrà cedere i propri diritti ad altre piattaforme online, che potranno trasmettere il campionato. Al momento, invece, Sky detiene il monopolio anche da questo punto di vista, grazie a NowTv. La causa era iniziata già nel 2018, quando l’Antitrust aveva censurato Sky – come scrive il Fatto Quotidiano – per eccesso di posizione dominante.

C’è da ricordare infatti che, dal 2018, l’azienda di Murdoch detiene i diritti della Serie A in esclusiva ed ha organizzato un monopolio. Anche grazie all’accondiscendenza di Dazn, che si è rivelata molto più vicina a Sky che non sua avversaria e/o concorrente. D’ora in avanti – quantomeno per lo streaming – le cose potrebbero essere diverse. Magari spalancando le porte del calcio a colossi di internet che finora si sono trovati sempre di fronte a muri invalicabili.

Articolo precedenteSky – Manolas, recupero record! Possibile rientro contro la sua ex squadra
Articolo successivoUFFICIALE – Le nuove date del calciomercato