La ripresa è alle porte, ma la condizione sarà adeguata?

Che la stagione 2019/2020 debba terminare è ormai assodato, ma siamo sicuro che tutto sia come prima nei minimi particolare? Allenare i muscoli e stimolarli ogni giorno è il primo esercizio per gli atleti di ogni sport.

Il tempo di stop è stato tanto, ritornare ai ritmi di prima non sarà facile e le abitudine dovranno cambiare rapidamente. Tornare in campo potrà sfalsare le gerarchie consolidate o confermare la classifica di marzo? Il quesito si trasforma in enigma se si valuta l’entità del calcio, in quanto sport aperto ad ogni tipo di risultato.

La condizione fisica non potrà essere ottimale fin da subito, ad ogni periodo di “astinenza” corrisponde di conseguenza una fase di preparazione ben delineata e progettata per scongiurare eventuali infortuni muscolari e permettere all’atleta di essere in condizione di poter reggere il ritmo partita.

Non esistono casi analoghi di stop tanto prorogati e questo potrebbe causare risultati inaspettati, pronostici ribaltati e partite molto più equilibrate. Il rettangolo di gioco ci darà le risposte che vogliamo dal 13 giugno in poi.