PRIMAVERA – NAPOLI-INTER 0-2. Merola e Schirò stendono gli azzurri. Ora bisogna stare attenti ai play-out!

16:00 – Squadre in campo nella ripresa. Nessun cambio per entrambi gli allenatori, che decidono di iniziare i secondi 45′ con gli stessi giocatori impiegati nel primo tempo. Si riparte dallo 0-1 firmato Merola.

Cambia la frazione di gioco, ma non il copione: l’Inter è padrona del campo e gli azzurri non riescono a ribaltare le sorti del match. Per questo Baronio manda in campo Palmieri al 52′, che sostituisce uno Sgarbi quasi mai nel vivo del gioco. È proprio il subentrato Palmieri che rende più pericolosa la manovra azzurra con passaggi filtranti ed incursioni. Al 60′ è girandola di cambi: entrano in un colpo solo Saporetti, Zanon e Micillo al posto di Negro, Mezzoni e Labriola. Per i neroazzurri esce Esposito per Gianelli. Appena entrato, Saporetti scappa via al difensore dell’Inter e incrocia con il destro, ma Dekic difende bene i suoi pali. Alla mezz’ora entra anche Salcedo, escluso illustre di giornata, che entra al posto dell’autore del goal Merola. All’82’ Zanon va vicino al goal con un tiro al volo a limite dell’area di rigore. A due minuti dal 90′ D’Andrea si distende e nega il goal a Colidio su punizione. Parata magnifica del numero 1 azzurro che tiene ancora in vita le speranze per i padroni di casa. Speranze spente al 90′ quando Schirò raddoppia per i neroazzurri al termine di un contropiede confezionato da Colidio. Termina 0-2 allo “Ianniello”. Gli azzurri rimangono fermi a quota 32 punti e nei prossimi due incontri dovranno affrontare Torino ed Atalanta in trasferta. Sconfitta che brucia per i ragazzi di Baronio, che devono guardarsi dalla zona play-out.