I tifosi azzurri sono pronti a riabbracciare il proprio guerriero

129

La partita contro la Sampdoria è già di per sé stimolante per il Napoli, chiamato a rispondere alla pesante eliminazione dalla Coppa Italia per riprendere la recente brillante marcia in campionato. Ma c’è un altro motivo che accompagna la vigilia di questa gara: il ritorno di Allan dal primo minuto.

È stato un gennaio molto particolare per il guerriero brasiliano, disturbato dalle voci di mercato, che a un certo punto lo davano vicino a un clamoroso passaggio al PSG. Una pressione cui Allan non ha retto fino in fondo, come dimostrato dal suo scarso rendimento in queste prime partite del 2019. Basti pensare al solo spezzone contro il Sassuolo in Coppa Italia, all’esclusione dalla gara di campionato col Milan e alla sostituzione dopo soli 45’ nello sciagurato bis di Coppa Italia (la gara con la Lazio non fa testo perché il brasiliano era squalificato).

Ora che il calciomercato è terminato, Carlo Ancelotti e i tifosi azzurri (che in questi giorni non lo hanno mai contestato in maniera forte) sono pronti per riabbracciare il guerriero brasiliano, del cui rendimento ha urgente il centrocampo della squadra partenopea, la quale vuole puntellare il secondo posto e prepararsi a una Europa League da vivere finalmente da protagonista.

Per le sirene provenienti da Parigi ci sarà tempo, col PSG che potrebbe rifarsi vivo a giugno, facendogli fare lo stesso cammino intrapreso anni fa prima da Ezequiel Lavezzi e poi da Edinson Cavani. Intanto l’obiettivo di Allan è quello di riprendersi il suo Napoli, squadra di cui rappresenta un vero e proprio pilastro da ormai 4 anni.