La maledizione sinistra

Alla vigilia di Napoli-Lazio a tenere banco non sono i protagonisti della sfida ma…quelli mancati. La nuova tegola che ha colpito Ghoulam sembra quasi una maledizione.

Davvero una doccia fredda quella che ha investito tutto l’ambiente Napoli nel pomeriggio. La frattura della rotula per Ghoulam è quasi da non crederci. Una maledizione che sembra non avere fine per l’algerino. Sembrava ormai alle spalle l’infortunio ai legamenti di metà Ottobre. Il rientro del terzino azzurro sembrava imminente. Una convocazione sempre più vicina, già prevista per l’Europa League, e invece…..il crack. Improvviso, inatteso.

Le parole spese dai compagni e dal presidente De Laurentiis pochi giorni fa, in occasione del compleanno di Faouzi Ghoulam, dove ne esaltavano le doti caratteriali e fisiche che gli stavano dando l’energia giusta per un rientro oltre ogni aspettativa, sono state sovrascritte dall’urlo “sordo” del terzino mentre si accasciava al suolo sul campo di Castelvolturno. Increduli compagni e staff medico, la corsa a Villa Stuart e la terribile notizia. Ancora due mesi almeno o forse di più. La stagione probabilmente finita e ora per Sarri arrivano i rimpianti e un po’ anche quelle preoccupazioni che sembravano essersi assopite nelle ultime settimane.

Adesso parte la caccia alla streghe. Colpa dello staff medico per eccessivi carichi di lavoro? La troppa foga del calciatore nel voler rientrare a tutti i costi prima del previsto? Colpa del mancato arrivo di un terzino dal mercato? Sta di fatto che piangere sul latte versato ha davvero poco senso ora. Sembra una vera e propria maledizione quella del terzino sinistro per il Napoli. Ricordiamo tutti la vicenda Zuniga che, subito dopo il rinnovo, fini nell’oblio per colpa di un grave infortunio al ginocchio. Ghoulam si infortuno’ a Ottobre poco prima del rinnovo, poi formalizzato comunque per gli impegni presi e per l’attaccamento del calciatore alla maglia azzurra. Un attaccamento che forse lo ha spinto oltre i suoi limiti nel forzare il rientro.
Ora i problemi passano tutti a Sarri. Il mercato non ha portato giocatori in quel ruolo viste le sensazioni positive su Faouzi e adesso rivolgersi al mercato degli svincolati potrebbe essere un’opzione anche se mai amata da Giuntoli e attuata dal Napoli solo ai tempi di Benitez per esigenze evidenti…come quella di adesso. Cosa fara’ adesso il Napoli? Sicuramente servirà riflettere perché le occasioni per evitare queste situazioni ci sono state, come anche le avvisaglie dettate dall’esperienza di questa e delle precedenti stagioni. Putroppo non si e’ voluto fare il passo oltre l’ostacolo e si e’ sfidati una sorte che quest’anno ha mostrato quanto possa essere cieca ma soprattutto cinica. In bocca al lupo FAOUZI.

Articolo precedenteLIVE – Fiorentina-Juventus: il VAR annulla un calcio di rigore ai viola
Articolo successivoMarrotta mostra il suo dispiacere verso l’infortunio di Ghoulam: ecco le sue parole nel prepartita della sfida contro la viola