Mertens, l’agente: “Ci siamo accorti tardi che la sua storia era giunta al capolinea. Juve? Dries non poteva accettare…”

Stijn Francis, uno degli agenti di Dries Mertens, ha parlato a proposito dell’ex Napoli nel corso del podcast MidMid. Si è discusso a proposito della nuova scelta professionale del belga e della trattativa con la dirigenza azzurra.

“Il trasferimento al Galatasaray è stato un lungo processo. È uno dei club più belli in cui andare se non arriva un altro top player del livello della Juventus. Ci siamo accorti troppo tardi che la storia del Napoli stava giungendo al capolinea. C’era una ingenua convinzione di poter restare, anche perché non abbiamo fatto mai pressione in senso contrario. A maggio-giugno ancora niente era scritto, ma il rinnovo non si è concretizzato. Non chiedevamo molto, se si confronta con l’offerta della Juventus, quello che abbiamo chiesto al Napoli è pochissimo. Non c’è stata negoziazione, si trattava di un prendere o lasciare. Con la Juve c’è stato un colloquio concreto e interessante, per noi e per Dries. Ma il cuore gli ha suggerito di non poter accettare quella decisione”.

“Uno dei suoi progetti era quello di giocare a Bali per un anno. Era forse un piano D piuttosto che un piano B ma era in ballo il Bali United, il campione d’Indonesia. Anversa? Non c’è mai stata una trattativa in merito. La richiesta è nata dopo il trasferimento al club belga di Toby Alderweireld, ma niente di più. Anche Dries non voleva tornare in Belgio”.

Articolo precedenteCdM – L’impressionante dato difensivo del Napoli. Solo 5 gol subiti in 8 partite
Articolo successivoBigon presenta Milan-Napoli: “Le due squadre che giocano il miglior calcio”