Pagelle MN di Napoli – Spezia: Raspadori rende gioioso il pomeriggio azzurro

Una partita sofferta e difficile da sbloccare. Al Maradona gli azzurri non riescono a trovare il gol del vantaggio per tutto il primo tempo. Anche con l’inizio dei secondi 45′ si fatica molto a incanalare il match. Insiste per tutta la partita aggirando gli ospiti e alla fine con una palla insidiosa Raspadori mette la zampata vincente regalando un’emozione incredibile ai tifosi.

Meret: 6.5, partita perfetta la sua, guida la difesa, al minimo pericolo mette i guantoni e salva i risultati. Sempre più sorprendente.

Di Lorenzo: 6 fa quello che può sulla fascia. Il compitino è stato portato a casa ma niente di più

Rrahmani: 7 superlativo. Quando non c’è Kim le redini della difesa vanno nelle sue mani. Anche oggi una partita mostruosa con un salvataggio sulla linea sullo 0-0

Juan Jesus: 6 alla prima possibilità si dimostra una risorsa per Spalletti, ordinato e senza sbavature

Mario Rui: 5.5 non insiste più di tanto sulla fascia e rischia addirittura una papera su un retropassaggio pazzo verso Meret

Anguissa: 6 non sarà stata la prestazione contro il Liverpool ma comunque buona prova di un instancabile Anguissa

Ndombélé: 5.5 non ha ancora ingranato la marcia giusta. Fatica ad inserirsi nei sistemi di Spalletti e anche oggi qualche errore di troppo

Elmas: 5 inizia con un buon feeling con Kvara si va spegnendo sempre di più ogni minuto che passa, alla fine esce.

Politano: 6 sprizza sull’out di destra ma le sue giocate sono troppo prevedibili da impensierire lo Spezia

Raspadori: 7 il gol sul finale alza il voto enormemente. Il resto della gara è buono ma non entusiasmante con qualche sciupio da prendere al volo

Kvaratskhelia: 6.5 Non può sempre avere ritmi elevatissimi ma nonostante tutto lui c’è sempre. Punta, salta e crea, tanta qualità e forma stratosferica per il georgiano

Simeone: 5.5 la gioia per il primo gol in Champions non si è ripetuta. Stavolta non riesce ad incidere come voleva e finisce per isolarsi

Lobotka: 6.5 sempre pulito e preciso, mai giocate rischiose bensì intelligenti. Oggi non avrà trovato il corridoio giusto ma non gli si può rimproverare nulla

Lozano: 6 ha sul piede la palla del possibile 1-0 ma fallisce. Il gol di Raspadori nasce da una sua iniziativa e questo gli va riconosciuto

Zielinski: 6 mandato in campo con l’obiettivo di cambiare il punteggio, non trova bonus ma regala qualche giocata di classe e fantasia

Gaetano: SV troppi pochi i minuti giocati per giudicarlo

Spalletti: 6.5 Cerca di portarla a casa con il turnover. Non va però. Inserisce le sue migliori carte nel secondo tempo correndo il rischi odi tenere Simeone e Raspadori insieme. Scelta giusta perché l’ex Sassuolo rifila il gol del vantaggio

Articolo precedenteRaspadori a Dazn: “Sono davvero contento del gol”.
Articolo successivoSpalletti a Dazn: “Queste partite ti servono per restare in alta classifica. Raspadori? È stato eccezionale”