IL MERCATO CHE FAREI #2: Capitolo Difensori

Torna la rubrica del “Mercato che farei“, una finestra sulla prossima sessione di mercato, in cui, inevitabilmente, il Napoli dovrà lavorare con Giuntoli per cercare di completare la rosa a disposizione di Spalletti e aggiungere dei tasselli.

Quest’oggi ci dedichiamo alla difesa, un reparto in cui si può dire che gli azzurri si sono trovati corti come numero di giocatori a disposizione sia per alcuni infortuni di troppo, sia per alcune scelte, come la cessione di Manolas o la scelta di non prendere un terzino sinistro di riserva.

Come detto, il Napoli, appena 10 giorni fa, ha accettato l’offerta dell’Olympiacos e ha deciso di far andare Manolas, liberandosi di un ingaggio importante: sicuramente la partenza del greco, tanto contestata per la tempistica, rappresenta un venir meno di un ingaggio pesante, ma lascia una lacuna nella retroguardia.

Infatti, con gennaio e la Coppa d’Africa incombenti, Spalletti perderà KK in difesa, dunque i centrali sarebbero due, con l’unico cambio che potrebbe essere costituito da Di Lorenzo centrale, per cui è chiaro che serve un centrale di piede destro e Goiuntoli è stato chiaro su questo punto.

Uno dei profili più utili per gennaio potrebbe essere un nome già circolato in estate, come Ahmedhozic del Malmo; questo difensore è di piede destro, è un giocatore giovane, che può fare al caso del Napoli, in quanto si prenderebbe un giocatore che è in forma e che ha giocato e finito il proprio campionato, un giovane di grandi prospettive, che può all’occorrenza crescere poi dietro la coppia Rrhamani-KK.

Un altro profilo sarebbe quello di Marcao del Galatasaray, altro giocatore giovane e che potrebbe farsi trovare pronto e già in condizione, anche se è difficile prendere talenti dalla Turchia; un altro profilo che piace è Szalai del Fenerbahce, anche se anche l’ungherese sarebbe mancino.

Poi, Giuntoli dovrà essere sempre bravo a pescare un’occasione sotto il profilo del terzino sinistro, dato che Mario Rui potrebbe non reggere e adattare Di Lorenzo potrebbe non essere la miglior ipotesi. Da tempo, piace Reinildo del Lille: il giocatore è in scadenza, potrebbe essere ceduto a gennaio dal Lille per monetizzare l’uscita e il giocatore potrebbe dare un ricambio a Mario Rui, che altrimenti rischia di arrivare stanco agli appuntamenti decisivi della stagione.

Il Napoli, se vuole dare una rosa al completo, deve dare a Spalletti questi due tasselli, anche perché le dirette concorrenti per la zona Champions sembrano tutte voler fare uno o più colpi a gennaio e gli azzurri non possono farsi trovare impreparati.

Articolo precedenteLa crescita di Piotr Zielinski
Articolo successivoMigliori acquisti per il fantacalcio a gennaio: al quarto posto…