CdS rivela: “Rigore Juve, la reazione di ADL davanti alla tv”

    “Alle dieci e mezza della sera (circa), d’ una domenica paradossale, mentre se ne stava accomodato in poltrona a casa sua, Aurelio De Laurentiis ha avuto improvvisamente uno scatto – forse d’ ira – è balzato in piedi, ha usato il telecomando come se fosse la personalissima Var, ha poi afferrato il cellulare ed ha provato capire perché mai ciò che stava accadendo in quel momento sotto ai suoi occhi non collimava con quanto pensava dovesse succedere e soltanto tre ore prima con il contatto Viña-Anguissa.

    E insomma, mentre Inter-Juventus era ormai divenuta un’ altra partita, Roma-Napoli si stava trasformando ancora e di nuovo, e stavolta persino attraverso la «legittimazione» di Mariani e di Guida, in un gigantesco rimpianto, persino più grosso di quello che intorno alle sette, mentre i vari replay riempivano i video, s’ era impossessato di De Laurentiis, incapace di comprendere perché mai nella sala non avessero chiamato Massa per l’ OFR quando Anguissa è andato giù e si è visto che c’ era stato contatto con Viña“.

    Così il Corriere dello Sport ha rivelato la reazione di Aurelio De Laurentiis al rigore concesso alla Juventus, dopo quello non dato al Napoli poche ore prima. Uniformità di giudizio è quello che chiede a gran voce il presidente azzurro.

    Articolo precedenteCdS: “Napoli-Bologna, solo due cambi di formazione per Spalletti”
    Articolo successivoCorrSport – ADL infuriato con il sistema arbitri dopo gli episodi di domenica