SSC Napoli, Grassani: “I motivi che hanno spinto la Corte Sportiva a ridurre la squalifica di Osimhen”

Mattia Grassani, legale della SSC Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli tornando sulla riduzione della squalifica a Victor Osimhen.

Ecco quanto affermato: “Da poco ci sono state notificate le motivazioni sulla riduzione della squalifica ad Osimhen. L’arbitro Aureliano dice di aver visto soltanto la mano di Victor sul volto del difensore, senza segnalare comportamenti scorretti. Inoltre ha chiarito che l’episodio avveniva sugli sviluppi di un calcio d’angolo, quando la palla ormai era già lontana dal calciatore. Aureliano ha escluso la provocazione del calciatore del Venezia e che la palla fosse di immediata portata. La Corte Sportiva è andata oltre tenendo conto anche dei casi che abbiamo citato ovvero Immobile e Pagliuca-Modesto. Il colpo di Osimhen è arrivato con il fine di trarre una posizione di vantaggio. Sicuramente il non aver causato danni fisici all’avversario ha indotto di conseguenza a ridurre la squalifica. Da condotta gravemente antisportiva si passa a quella meramente antisportiva”.

Articolo precedenteCannella: ”Anguissa già al top, nonostante un altro tipo di preparazione”
Articolo successivoIl Mattino – Osimhen attende Leicester-Napoli per sbloccarsi in questa stagione