Serie A, conti in rosso! Napoli unica big virtuosa: i dettagli…

    I conti della serie A non quadrano. Nel 2019-20 la Serie A ha registrato una perdita aggregata di 754 milioni, contro il -292 del 2018-19, con il fatturato al netto delle plusvalenze crollato a 2,2 miliardi dai 2,7 della stagione precedente, i costi stabili a 3,5 miliardi e le plusvalenze in leggero calo, da 727 a 658 milioni. Ma il numero da tenere bene a mente è un altro, e cioè quello dei debiti (al netto dei crediti) che sfiorano ormai quota 2,8 miliardi, 300 milioni in più rispetto a 12 mesi prima, in un’ escalation inarrestabile.

    L’ esposizione verso le banche e gli istituti di factoring si è mantenuta su livelli molto alti (1,5 miliardi) e sono in crescita i debiti verso i fornitori: 541 milioni nel 2019-20, erano 371 nel 2015-16. Al 30 giugno 2020 soltanto tre squadre di A non avevano debiti bancari: Cagliari, Fiorentina e Napoli.

    Inoltre, il problema della cassa resta e per questo molti club, soprattutto i medio-piccoli, speravano nell’ ingresso dei fondi in Lega. Beninteso, non tutti si trovano nella stessa situazione. L’ Atalanta è il club messo meglio, grazie al ciclo continuo di valorizzazione dei talenti e ai premi Champions delle ultime due partecipazioni: sta per essere festeggiato il quinto bilancio di fila in utile con l’ esercizio al 31 dicembre 2020. Ok pure Cagliari e Verona. E tra le big, che soffrono tantissimo l’ assenza di pubblico negli impianti, il Napoli ha beneficiato del fieno in cascina accantonato negli anni precedenti.

    Fonte: Gazzetta dello Sport

    Articolo precedenteIl Mattino: “Insigne tra i primi dieci in Europa in una speciale classifica!”
    Articolo successivoNapoli – Nazionali: Insigne e Mertens in panchina, si attende il rientro