Gattuso: “Ci prendiamo questa vittoria. Vi svelo le mie condizioni e come sta Osimhen”

    Rino Gattuso è intervenuto ai microfoni della Rai dopo Napoli-Empoli: “Abbiamo sofferto, abbiamo giocato contro un gruppo formato da tanti giovani interessanti. Oggi l’importante era anche dare minutaggio a chi ha giocato meno finora. Ci teniamo la vittoria, ci serve per domenica e per ritrovare quell’equilibrio in più. In campionato non credo sia mancata la continuità, se guardiamo il percorso delle squadre europee è simile, perchè con il Covid non è facile giocare. Il calcio è cambiato, noi sicuramente possiamo migliorare ma abbiamo perso tanti punti per strada”.

    Come sto? Sto molto meglio, grazie al cortisone. Ne ho sentite tante sulle mie condizioni. Ho questa malattia da 10 anni. Questa è la terza volta che ho una ricaduta, ma posso lavorare tranquillamente. C’è di peggio nella vita”.

    Sui tamponi dell’Empoli? Bisogna guardare al campionato inglese, che è il più organizzato al mondo ma sta vivendo una situazione difficile. A noi ci massacrano sempre ma il sistema sta lavorando bene. Ogni due giorni fare allenamenti e tamponi è difficile, siamo privilegiati poi perchè guadagniamo tanto a fine mese, ma lavorare con questo problema non è facile. Ogni volta che fai il tampone hai l’ansia del risultato, anche per i giocatori”.

    L’organico del Napoli è competitivo, perché la squadra manca di concentrazione e di furore agonistico? Penso che c’è stata un’involuzione dopo Inter-Napoli. Ultimamente stiamo iniziando a concedere troppe chances agli avversari. Non siamo in un momento brillantissimo anche dal punto di vista tattico. Creiamo tante occasioni e poi diamo campo agli avversari. Oggi non fa testo perchè c’erano giocatori come Elmas, Lobotka e Rrahmani che non giocavano da tempo, cambiarne 6-7 è difficile. Adesso dobbiamo ritrovare l’equilibrio giusto, evitando di concedere troppo come successo con l’Udinese”

    Assenza Osimhen? Ha cominciato a correre veloce col tapis roulant, la spalla gli dà meno fastidio e speriamo che si negativizzi. Negli ultimi 4-5 giorni mi ha detto che si sente molto molto meglio”.

    Articolo precedentePagelle MN: Super Lozano, ma Napoli che non convince
    Articolo successivoEmpoli, il vice Cozzi: “Abbiamo giocato contro una delle migliori di A, siamo stati all’altezza”