Le migliori partite del 2020 – Al quinto posto

Un altro anno volge al termine, un anno inedito per tutti: e, come alla fine di ogni anno, anche alla fine di questo strano 2020 è giusto stilare un bilancio e ripercorrere le cose positive dai fattori negativi.

Per il Napoli, il 2020 è stato un anno di grandi cambiamenti: il simbolo della squadra è sicuramente il mister, Gennaro Gattuso, capace di regalare nuove emozioni e vittorie sia alla squadra sia alla città.

Noi di MondoNapoli siamo lieti di ripercorrere le emozioni azzurre ricordando le 5 migliori partite del 2020 giocate dal team di Ringhio. Oggi parleremo della quinta miglior partita.

Questa partita è Napoli-Genoa; siamo a fine settembre e il Napoli di Gattuso deve fare il debutto casalingo davanti a 1000 persone. La squadra azzurra viene dal successo contro il Parma, dove si è potuto vedere per la prima volta l’impatto del neo acquisto Osimhen e il nuovo modulo, 4-2-3-1.

Le risposte del “Tardini” sono convincenti e Gattuso conferma dall’inizio questo nuovo modulo: dunque, Meret gioca in porta, Di Lorenzo ed Hysaj sulle fasce, KK e Manolas centrali; in mediana giocano Fabian e Zielinski, mentre alle spalle della punta Osimhen, al debutto da titolare, giostrano Mertens, Lozano ed Insigne.

Il Genoa di Maran, reduce dalla vittoria contro il Crotone, schiera il 3-5-2 con Destro e Pjaca in attacco; in porta gioca Marchetti, perché Perin è risultato positivo al tampone prima del match, insieme al danese Schone.

Il Napoli parte subito forte: infatti, dopo 10 minuti, su un cross di Mertens, Hirving Lozano segna di testa e supera Marchetti, siglando l’1-0. Per il messicano sarà il primo goal in campionato e della stagione.

Il primo tempo vede il Napoli molto attivo, dominante, capace di far male con le verticalizzazioni su Osimhen e gli scatti di Lozano ed Insigne, che, però, si deve fermare per infortunio al 18′: al posto del capitano entra Elmas e il cambio si rivelerà azzeccato.

Nel secondo tempo, il Napoli parte con Maksimovic che sostituisce l’infortunato Manolas, ma la svolta decisiva la dà un polacco di nascita: Piotr Zielinski. Il polacco parte in volata da centrocampo, supera tre uomini genoani, lascia ad Elmas che mette dentro per Osimhen; il nigeriano appoggia di tacco per il polacco che, a centro area, spiazza Marchetti.

Dopo il goal del polacco, il Genoa scompare letteralmente dal campo e si scioglie come neve al sole; gli azzurri dilagano in poco più di 20 minuti con i goal di Mertens, il secondo di Lozano e le marcature dei subentrati Elmas e Politano.

Alla fine, il Napoli batte il Genoa per 6-0, ma questa vittoria sarà un po’ amara: infatti, il giorno dopo il match, i tamponi fanno risultare ben 20 positività nei tesserati genoani, con la maggior parte in campo contro gli azzurri. Insomma, da questa partita si innesca il caos che porterà a tutte le polemiche su Juve-Napoli.

La prima pillola di questa nostra rubrica finisce qui: se volete rivivere le emozioni delle grandi partite azzurre, vi aspettiamo sempre domani alle ore 13 per la quarta partita migliore del 2020.

Articolo precedentePeggior calciatore del Napoli nel 2020, al quinto posto…
Articolo successivoMONDONAPOLI LIVE – Vi aspettiamo alle 17 con il post Napoli-Torino e tanto altro! Non mancate