Rinnovo Insigne, Lorenzo bandiera come Totti e Del Piero: il club attende la situazione post Covid per parlarne

    Lorenzo Insigne si gode il suo presente al Napoli ed è concentrato sugli obiettivi stagionali. Il primo: qualificazione ai sedicesimi di Europa League. Rinnovo? Con il club azzurro parlerà più in là, a bocce ferme, discorso che verrà affrontato a fine stagione.

    Questo lo ha annunciato il suo agente, Vincenzo Pisicane: “A fine stagione capiremo cosa fare: ci siederemo a tavola con il Napoli, i matrimoni si fanno in due. Non voglio andare oltre a parlare della questione contratto. Ne parleremo con calma a fine stagione, Lorenzo è tranquillo, sereno, sta benissimo e sta vivendo un momento straordinario e pensa a concludere nel migliore dei modi il campionato e l’ Europa League. Vuole godersi fino in questo momento e non pensa ora a parlare di altri discorsi”. Come scrive l’edizione odierna de Il Mattino.

    Il quotidiano continua: “In scadenza a giugno 2022 questo per lui è il nono anno consecutivo in maglia azzurra, il capitano si avvicina ai cento gol con il Napoli (ne mancano sei), è sempre più leader e vive un periodo eccezionale: prolungare il contratto con il Napoli significherebbe legarsi praticamente a vita in maglia azzurra e diventare sempre più una bandiera come lo sono stati Totti con la Roma e Del Piero con la Juventus. Un discorso che verrà affrontato con calma, non c’è fretta da parte sua e del suo entourage. E anche il Napoli non ha fretta e affronterà il discorso del rinnovo con il capitano a fine stagione quando sarà più definito il quadro economico del club azzurro per i prossimi tre anni, tenendo presente la crisi legata al Covid e alla luce di quelli che saranno i nuovi introiti per i diritti tv e i discorsi legati ad altri introiti. Il sogno di Insigne è stato sempre quello di giocare in maglia azzurra e la volontà del club è di proseguire con il suo capitano, la trattativa per trovare l’accordo avverrà più avanti”.

    Articolo precedenteUFFICIALE – Real Sociedad, contro il Napoli assenti due pilastri della squadra!
    Articolo successivoIl Mattino – Napoli, per la Uefa domani sarà Stadio Maradona! Le ultime su Osimhen