Sky – Gattuso: “Voglio sempre questa determinazione! Juve-Napoli? Ci penso sempre”

Il Napoli vince 4-0 contro la Roma e si riscatta dopo la sconfitta con il Milan. Dopo la partita Rino Gattuso è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per analizzare la prestazione degli azzurri. Le sue parole:

“Abbiamo avuto un buon inizio di campionato, dobbiamo giocare sempre con questa intensità. Non bisogna impuntarsi e pensare che dobbiamo giocare sempre bene. Dobbiamo giocare sempre con il coltello tra i denti. La qualità c’è, oggi abbiamo fatto una bellissima partita. Ci sta soffrire gli avversari, ma oggi mi è piaciuto l’atteggiamento, l’aiutarsi tra i compagni, applaudirsi e non mandarsi a quel paese”.

“Maradona? “In città si respira un’aria triste ma in questo momento la città deve avere più buonsenso: troppa gente senza mascherina. Maradona è una leggenda a Napoli e lo capisco però in questo momento bisogna comportarsi bene, altrimenti ne pagheremo le conseguenze. Mi dispiace che la città stia soffrendo, per Maradona, per i negozi chiusi e per l’economia. Tutti noi dobbiamo comportarci bene e spero che da domani cambi qualcosa“.

“Modulo? Non è una questione di modulo. Il vertice basso ti da più equilibrio ma non è quello il problema. Il problema è come interpreti la partita, la determinazione e l’aiuto reciproco deve esserci sempre. L’altro giorno mi sono preso le colpe perché a volte è anche colpa mia che faccio passare qualcosa. Sbaglio, non devo far passare nulla. Sono cambiati i tempi, ai miei tempi bisognava parlare poco. Ora ai miei devo far venire la nausea per quanto parlo”.

Zielisnki? È uno dei giocatori più forti che abbiamo, solo che non si reggeva in piedi per il covid. Gli abbiamo dato minuti, ma sicuramente ancora non ha i 90 minuti. È un giocatore tecnico e ha caratteristiche balistiche importanti”.

Numerosi impegni? È normale non essere sempre al 100% per tutte le partite che giochiamo. Ma bisogna avere l’umiltà di saper affrontare bene l’avversario. Anche se stai male devi avere la mentalità per giocare da squadra. Se hai quella puoi affrontare bene tutte le patite. Dobbiamo avere più mentalità. Io non so cosa vi aspettiate da noi, su 12 partite ne abbiamo vinte 9. Ora ci manca anche Osimhen, sono stati assenti per un mese Zielinski e Elmas. Siamo una squadra forte che sa giocare bene e voglio alzare l’asticella”.

Juve-Napoli? Ci penso sempre, per me abbiamo 18 punti sul campo. Poi non è un problema nostro. Noi eravamo in pullman per partire e per me potevamo avere molte chance per fare risultato perché la Juventus era un cantiere aperto. Ora sta carburando e sta facendo meglio. Spero che la giustizia faccia corso e poi vediamo. La mia squadra ha 18 punti”.

Squadra da battere? Per me la squadra è l’Inter, abbina qualità e forza fisica. Poi c’è la Juve, che vince da anni e ha grande qualità”.