Spadafora a Che Tempo che fa: “Domani nuovo decreto per tutelare i lavoratori sportivi, ecco cosa non è andato in Serie A”

    Stiamo vivendo, io in primis, un periodo difficile. Io ho sempre sostenuto il calcio dilettantistico, ma purtroppo questi problemi sono più complicato di quanto si creda. Domani attueremo un nuovo decreto per aiutare con un sostegno tutti ai lavoratori sportivi non tutelati e che non percepiscono una cassa integrazione – a causa di alcuni contratti atipici – e aiuti a fondo perduto.”

    ” Io credo una cosa, in relazione alla mia considerazione che un ristorante è più pericoloso di una palestra, c’era un protocollo piuttosto rigido, ahimé durato solo 3 giorni; e grazie a questo non è stata ancora chiusa una palestra. Sarà un mese di enormiacrifici, per tantissimi settori. Noi stiamo continuando a valutare un nuovo protocollo per la Serie A, dato che sin ora non è stato rispettato. Ad esempio all’estero ci sono delle vere e proprie bolle, da noi camuffate come ritiri.”

    I prossimi provvedimenti saranno attuati per tutelare i lavoratori, anche sportivi, e saranno attuati non oltre questo mese. Negli ultimi giorni si sono alternati 3 Dpcm, e sono tanti. Purtroppo chiudere diversi settori era necessario, per ridargli linfa litare in futuro. Quanto a Ronaldo, e alla plemica di qualche giorno fa, non ci siamo sentiti. La decisione su Juve-Napoli non la discuto ma è arrivata in una situazione anomala. “

    Queste le parole del Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora a Che tempo che fa.