Gattuso: “Felice per Osimhen. L’Atalanta poteva prenderne 6 o 7! Juventus? Sono arrabbiato, volevo giocare…”

Napoli batte Atalanta 4-1. Al termine della partita, l’allenatore degli azzurri Gennaro Gattuso ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport: “Non credevo a questo risultato perché conosco l’Atalanta. Abbiamo preparato bene la partita. Osimhen ci ha aiutati tanto. Ho visto grande mentalità e gran voglia di conquistare la palla, tanta determinazione. Un’altra squadra oggi avrebbe preso 6 o 7 gol”.

Su Bakayoko e Osimhen: “Non giocava da 7 mesi. Stiamo adottando un modulo nuovo. Sono contento per Osimhen, a Parma ci ha fatto vincere la partita e ci ha permesso di cambiare modo di tenere il campo. Siamo felici per il suo primo gol, per tutto quello che fa è giusto che la butti dentro”.

Sul modo di giocare: “Noi andiamo sempre a coprire il primo palo. Oggi l’abbiamo lasciato libero e ci è andata bene. Nel primo tempo siamo stati molto aggressivi, siamo usciti bene col terzino e raddoppiavamo”.

Su Juventus-Napoli“Sono quello più incazzato di tutti. La Juventus è sicuaremnte la squadra da battere, ma in questo momento è una squadra in evoluzione. Avrei preferito giocarmela. Ci hanno impedito di partire e sono arrabbiato per questo, noi alle 18:55 eravamo sul pullman per partire. Falso che non volevamo giocare. Mal che vada avremmo perso 3-0, ma almeno sul campo. Mi confronto sempre con la società, con De Laurentiis, Giuntoli, Chiavelli ed eravamo rimasti che la partita si sarebbe giocata”.

Sull’asse Koulibaly, Bakayoko, Osimhen: “Koulibaly è al top da anni. Bakayoko ha una tecnica tutta sua. Non è un gran palleggiatore, ma è perfetto nel centrocampo a due. Quando gestisce lo fa bene, mancava un calciatore così. Ringrazio Giuntoli e il presidente che mi hanno preso Osimhen. Sono innamorato di questo calciatore perchè fa reparto da solo, crea superiorità, anche se non segna tanto”.