Tuttosport – Ci sarà una battaglia legale fra Napoli, Juventus e le istituzioni, i dettagli

    E’ passata ormai una settimana dalla burrascosa vigilia che ha accompagnato la sospensione di Juventus-Napoli. Dopo circa sette giorni però nulla sembra cambiato. Anzi molti sono i punti interrogativi che attorniano presidenti, calciatori e addetti ai lavori. Su Tuttosport il punto della situazione, dato il rinvio della decisione del giudice sportivo sul risultato finale della partita e di cosa accadrà, sopratutto dal punto di vista legale con le istituzioni:

    La Figc e la Lega di Serie A, l’intervento delle Asl può avvenire solo se la situazione dei contatti e le condizioni degli ospedali sul luogo sono così critiche da suggerire delle restrizioni. E non era quindi il caso dello scorso weekend, quando il Napoli con due contagiati avrebbe potuto e sopratutto dovuto seguire il protocollo: creare la bolla (isolare quindi la squadra in una struttura indicata e alla Asl e alla Lega), eseguire i tamponi e partire con i soli negativi in direzione Torino. Ma la bolla è stata creata? Su questo sta già indagando la procura federale, ma dai primi riscontri pare che ciò non sia accaduto. Sarebbe una violazione del protocollo che avrebbe innescato l’intervento della Asl, visto che senza bolla i giocatori sono dei normali cittadini. Questo porterebbe quindi al 3-0 a tavolino.  Ma la politica preme. L’idea che il parere di una Asl possa essere ignorato dal calcio non piace alle istituzioni.”

    Articolo precedentePRIMA PAGINA – Le prime pagine dei quotidiani sportivi italiani
    Articolo successivoMarchisio: “Il Napoli non poteva giocare, inutile dirlo. Ecco cosa avrei fatto”