CALCIOMERCATO MN – Altro giro, altra cessione: sicuri che Koulibaly parta?

Torna come di consueto la nostra rubrica sul calciomercato. Fieri del lavoro che stiamo facendo e fieri di aver anticipato un po’ tutti sulla questione Mertens mentre tutti lo davano all’Inter (clicca qui per approfondire).

Oggi però siamo qui per parlarvi di un altro caso: l’addio di Koulibaly, il senegalese è ormai per tutti alle porte e quasi non si capisce il perchè. È vero il Napoli per fare mercato dovrà monetizzare soprattutto nel caso di mancata qualificazione in Champions. Ma siamo sicuri che monetizzare con Koulibaly sia la scelta giusta? A nostro dire no e crediamo che neanche il Napoli stia pensando di fare soldi con la cessione del fortissimo difensore.

È vero magari che De Laurentiis ascolterà eventuali offerte allettanti ma questo una persona intelligente deve per forza farlo a fronte di 3 tipi di motivi: 1. Koulibaly potrebbe desiderare di cambiare aria dopo tanti anni di Napoli. 2. Koulibaly viene da una pessima stagione in azzurro tra infortuni e svarioni. 3. Potrebbe essere ultimo anno in cui si puo’ venderlo a cifre tonde. Dunque crediamo che non ci sarà un no categorico a chi si farà avanti ma, allo stesso modo, crediamo che il Napoli non andrà alla ricerca di offerenti.

Anzi vendere Koulibaly per “monetizzare” significa rendere Maksimovic titolare e spendere una piccola parte del ricavo per comprare qualche giovane difensore che insieme a Rrhamani componga il tandem di 4 difensori centrali per Gattuso ed il restante dei soldi investirli in altri ruoli. Potrebbe essere una scelta giusta? E se magari di utilizzassero altri elementi per monetizzare? Vedi gli scontenti Allan e Milik, i vari Hysaj, Ghoulam, Luperto, Ounas, Lozano?

Ci sono, a nostro dire, ad oggi ampie possibilità che il futuro di Koulibaly sia ancora azzurro anche perchè in un periodo post coronavirus, dove anche le squadre con fatturati fortissimi hanno avuto gravi perdite, ci sarebbero serie difficoltà di compiere un operazione che tra costo ed ingaggio supererebbe i 100 milioni di euro!