Dip. Malattie infettive: “Ripresa Serie A? Difficile”

    Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di malattie infettive, dell’Istituto superiore di sanità, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle frequenze di Radio Kiss Kiss:

    Ripresa Serie A? Appare difficile al momento a mio giudizio, anche in Francia hanno bloccato tutto: si naviga a vista, dobbiamo basarci sulla curva epidemiologica, in Italia al momento è difficile fare previsioni.

    Non sappiamo quanto il calore possa influire nella lotta al virus, per ora posso dire che i miglioramenti dipenderanno da noi, meno assembramenti creeremo, meno rischi si correranno.

    Germania? È una nazione imparagonabile con Italia e Francia, i tedeschi sono un paese ricco e produttivo, hanno combattuto l’epidemia con grande efficienza, avendo una efficienza di 4-5 volte superiore alla nostra per la terapia intensiva. Insomma, non è una sorpresa leggere di Bundesliga pronta a ripartire a differenza della Ligue 1.

    Fase 2? È irrinunciabile, ma purtroppo corriamo un grande rischio: quello di vanificare quanto di buono è stato fatto, purtroppo ogni apertura implica un rischio”.

    Articolo precedenteRAI, Paganini: “Lozano vuole dimostrare di essere da Napoli”
    Articolo successivoLega Pro, medici sociali: “Contrari alla ripresa, il protocollo non è chiaro”