Napoli, Formisano annuncia: “Con l’Inter un regalo per gli abbonati e non solo. Multe al San Paolo? Vi spiego!”

    Alessandro Formisano, ‘Head of Operation’ del club partenopeo, ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli delle varie operazioni in cui è coinvolto:

    Balaustre al San Paolo? Voglio fare chiarezza a riguardo: i lavori sono stati condotti dal Comune e non dalla S.S.C. Napoli. Abbiamo appurato che in alcuni punti dei Distinti e della Tribuna Posillipo la visibilità è ridotta a causa di queste installazioni ma posso garantirvi che risolveremo tutto entro la partita casalinga con il Barcellona”.

    Ordine pubblico e vari divieti ai gruppi delle Curve? Anche qui c’è un pò di confusione. Il Napoli in quanto club non fa altro che applicare le decisioni e le leggi che i vari organi governativi hanno emanato. Il regolamento d’uso del San Paolo non è una scelta o una decisione della S.S.C. Napoli ma della Questura: il club azzurro, durante le partite, si limita solo a farlo rispettare”.

    “Prezzi stracciati per il ritorno con l’Inter? L’idea è quella di premiare i tifosi più fedeli, cioè gli abbonati. Ciò non toglie che premieremo anche i fedelissimi che acquisteranno il tagliando per la partita più vicina a quella con l’Inter, cioè il Torino.
    I prezzi sono in via di ufficializzazione, ma posso dirvi che per la semifinale di ritorno gli abbonati in Curva pagheranno 5 euro, mentre quelli che acquistano anche i biglietti con i granata pagheranno 6/7 euro”.