Sarri in conferenza stampa: “Domani partita particolare, ma metterò da parte i sentimenti! Tornare al Napoli? Dipende…”

Giorno speciale anche per Maurizio Sarri, impegnato nella consueta conferenza stampa della vigilia, di un match pressoché speciale, quello col suo vecchio Napoli al San Paolo. L’ex allenatore azzurro si aspetta un’accoglienza critica dai suoi vecchi tifosi, e ha parlato di questo e di tanto altro nel corso delle domande dei giornalisti accorsi in sala stampa, delle quali riportiamo di seguito un estratto:

Per me è una partita particolare, è ovvio, ma questo è un aspetto personale, sono comunque concentrato sulla partita e intenzionato a portare a casa i tre punti. Sarà una partita difficile. Tornare al Napoli un domani? Al momento non ci penso, magari potrei anche smettere, bisogna capire quanta energia avrò dopo la mia esperienza alla Juve…”. Ma non bisogna correre il rischio di spender energie per una aspetto personale, l’obiettivo è collettivo ed è di portare a casa punti giocando una grande gara. La partita è difficile e complicata per diversi motivi.

I fischi? Per me sono segno d’affetto, anche quando Higuain partì per la Juve li reputai ingiusti. Higuain se gioca domani è perché se lo merita dopo una partita straordinaria giocata, altrimenti significherà che avrò fatto valutazioni diverse di natra tattica”.