RILEGGI LIVE – Gattuso in conferenza stampa: “Vi spiego come battere la Juve. Mercato? ADL ha grandi progetti, ai tifosi dico di star tranquilli…”

La Juve è la squadra con maggiore percentuale realizzativa, il Napoli è la peggiore. “Prodociamo tantissimo ma concludiamo proprio, siamo tra le prime quattro squadre per gioco prodotto, ma bisogna essere più cattivi sotto porta. Accompagnamo poco gli attaccanti e ci siamo fatti diversi goal da soli. Milik troppo isolato? Col 4-4-2 eravamo troppo piatti, bisogna pensare sempre all’equilibrio e a soffrire il meno possibile..”.

Finalmente si è rivisto il vecchio Insigne“Lorenzo ha qualità per puntare l’uomo e superarlo, negli ultimi venti anni è tra i dieci migliori talenti in Italia. Ma deve rischiare, deve giocare il calcio che gli piace, ha qualità importanti e deve continuare a fare quanto visto con la Lazio…”.

Responsabilità e meriti di Gattuso per queste prime sei partite: “Non ho problemi a prendermi responsabilità, sono uno che sa soffrire, ho avuto la fortuna di avere giocatori disponibili e giorno dopo giorno ho visto il lavoro dei ragazzi. La squadra si impegna per applicare il mio calcio. Bisogna però dire anche le cose brutte, dopo il mercato comincerà un’altra stagione perché distrae troppo i giocatori, dopo bisognerà pensare 24 ore al Napoli”.

Il mercato può rassicurare i tifosi? “E’ oggettivo che il Napoli attualmente è la squadra che ha speso di più in Europa, e non considero chi arriverà a giugno. Il presidente e la dirigenza hanno un grande progetto in mente…”

Obiettivi per il campionato a questo punto della stagione: “Ora facciamo fatica, per merito di Carlo siamo agli ottavi di Champions e ci dobbiamo giocare la semifinale di Coppa Italia. Abbamo dimostrato di valere tanto ma nonabbiamo continuità, dopo una vittoria ci sediamo, per questo giocherà chi sta bene e chi può dare il 100%”.

Servirà una gara alla Gattuso, ringhiando e pressando? “Non è sufficiente pressare, se loro scappano via diventa difficile riprenderli, bisogna coprire le linee di passaggio. Serve una gara di squadra, non far giocare chi trova inventa, non cbasteranno mezze misure…”.

Un pensiero sulla partità che farà Demme domani: “E’ un centrocampista che fa sembrare tutto più facile, può migliorare ancora. Tiene bene il campo ed è forte anche mentalmente, tutti i compagni sanno che si può contare su di lui perché dà equilibrio alla squadra”.

La vigilia? “Domani dopo l’allenamento dirò ai ragazzi quello che penso come sempre, non sono uno che si scrive i discorsi ma che dice quello che sente col cuore e la testa”.

Come si mette in difficoltà la Juve? “La Lazio ha diverse differenze rispetto alla Juve, loro hanno sempre cinque uomini fisici in area invece i bianconeri sono più tecnici, hanno qualità e fanno muovere la palla. Dobbiamo essere bravi a coprire tutte le linee di passaggio, a capire chi far giocare e chi chiudere…”.

Sul metodo di Sarri: “Lui è tra gli allenatori più preparati e forti al mondo da 2/3 anni. Qui a Napoli costruiì una macchina perfetta e lo stimo tanto…”.

Napoli diverso dalle scorse stagione, segnale del prossimo anno? “A me non interessa, mi interessa quello di oggi, avere giocatori motivati, disposti a lottare, abbiamo preso il capitano del Lipsia capolista e so quanto è difficile il mercato a gennaio… Politano? E’ Molto vicino, quando arriverà ne riparleremo”.

Out gli infortunati? “Speriamo di avere a disposizione Maksimovic almeno per la panchina, per Koulibaly invece se ne riparlerà settimana prossima. Mertens sta meglio, mentre Allan era giusto mandarlo a casa perché è nato suo figlio è ha ancora un piccolo problema fisico”.

Cosa rappresenta Napoli-Juve? “Dobbiamo dare continuità a quanto visto con la Lazio, giochiamo contro una squadra coi campioni che negli ultimi 3-4 mesi ha fatto vedere la mano dell’allenatore. Ci saranno tanti tifosi, dobbiamo provare a fare una grande gara, per cercare l’entusiasmo… Abbiamo visto già con la Lazio che la presenza dei tifosi ci fa bene!”.

12.18 – Inizia la conferenza stampa

Buongiorno a tutti i lettori di Mondo Napoli e benvenuti alla diretta testuale della conferenza stampa di Gennaro Gattuso alla vigilia della sfida contro la Juventus, posticipo serale della seconda giornata di ritorno in scena domani sera al San Paolo; sfida che vedrà il Napoli di Gattuso cercare di mettersi alle spalle le cinque sconfitte in sei partite proprio contro la storica rivale. Restate connessi sul nostro portale ufficiale per non perdere le dichiarazioni del tecnico dei partenopei!