Napoli-Juventus, focus sulla partita

    Il posticipo della 21esima giornata si gioca nella bellissima cornice del San Paolo, va in scena Napoli-Juventus. Una partita particolarmente emozionante che Napoli e i napoletani aspettano tutto l’anno. Le due squadre arrivano a questa partita con situazioni diverse, differenti da quelle a cui siamo stati abituati negli ultimi anni. Negli ultimi anni, infatti, lo scontro al vertice fra le due compagini ha animato la corsa allo scudetto. Quest’anno però molte cose sono cambiate dal cambio in panchina a inizio stagione dei bianconeri con l’ex Maurizio Sarri e il momento negativo del Napoli che pian piano sta risalendo la china e vuole ripartire dalla vittoria in Coppa Italia con la Lazio.

    In vista di questo match tanti sono i ricordi e precedenti felici sia al San Paolo che allo Stadium contro la Juventus,infatti non bisogna sottovalutare il fattore campo, da citare quel 3-0 del 2011 e quel 2-0 del 2014 e quel famosissimo 0-1 in casa bianconera con un gol di Koulibaly nel finale, ricordando l’ ultima finale di Super Coppa del Napoli, poi vinta, ai calci di rigore. All’ andata a Torino, finì 4-3 per gli uomini di Sarri con un clamoroso autogol di Koulibaly.

    Le squadre si ritrovano in situazioni diverse. I padroni di casa del Napoli, dopo la sconfitta casalinga con la Fiorentina in campionato e una vittoria sofferta in coppa Italia con la Lazio, vogliono continuare il momento positivo con la partecipazione dei tifosi tornati con entusiasmo al San Paolo. D’altro canto la Juventus di Sarri, capolista distaccata dall’ Inter, vuole confermare quanto fatto di buono nelle ultime gare e magari allungare sull’ Inter impegnata con il Cagliari.

    Per questa delicatissima partita, Gennaro Gattuso dovrà fare ancora a meno di Koulibaly, Maksimovic e Mertens infortunati e di Allan in Brasile. Dalla porta ancora in vantaggio Ospina su Meret, in difesa confermati Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui a centrocampo linea a tre con Fabian Ruiz, Demme, Zielinski, in attacco ritornano Callejon, Milik e Insigne. La Juventus dovrebbe confermare il 4-3-1-2 con Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Ramsey; Dybala, C.Ronaldo.